Venduto il vino più costoso dell’anno, 6 bottiglie a 830.000 euro: Altro colpo grosso per l’Enoteca Pinchiorri

La vendita di vino record del 2020? L’ha messa a segno Baghera/wines in questi ultimi scampoli decembrini. Si tratta di un set di 6 bottiglie che facevano parte della celebre asta dell’Enoteca Pinchiorri, vendute alla cifra astronomica di 830.000 euro.

0
2516
La Notizia

La vendita di vino record del 2020? L’ha messa a segno Baghera/wines in questi ultimi scampoli decembrini. Si tratta di un set di 6 bottiglie di formato mathusalem etichettate Domaine de la Romanée-Conti, annata 1985, che facevano parte della celebre asta dell’Enoteca Pinchiorri (per la precisione il lotto 14). Astronomica la cifra corrisposta da un acquirente svizzero, pari a 900mila franchi l’equivalente di circa 830.000 euro. È successo il 6 dicembre a Ginevra durante l’asta di vini “Kingdoms”, che nel complesso ha totalizzato oltre tre milioni e mezzo di franchi, superando le più rosee aspettative. I vini battuti sono stati tutti venduti, in particolare i primi 14 lotti, provenienti da Firenze, hanno totalizzato 1,8 milioni; lo stesso lotto 13, comprendente 6 jéroboam DRC, ha raggiunto i 408mila franchi. Si segnala che una parte dei proventi di questa vendita sarà devoluta a due associazioni, una italiana e l’altra francese (Les Climats du Vignoble de Bourgogne).

Grande la soddisfazione della casa d’asta, che in un anno eufemisticamente complicato ha raggiunto un giro d’affari di 10 milioni di franchi. Mentre Giorgio Pinchiorri ha commentato:Ventiquattro grandi bottiglie, fra le più preziose e ricercate al mondo, sono volate questa domenica verso una nuova destinazione, un nuovo ‘custode’ che spero avrà, come ho potuto avere io, la cura e l’amore di preservare questo patrimonio enologico unico al mondo”.

Fonte: ansa.it