Verso Sera, com’è il nuovo Montepulciano d’Abruzzo di Angela Velenosi

Una storia di passione ed eccellenza, un vino che racconta la consapevolezza e l’autorevolezza che maturano con il percorso, e la sicurezza di svelare la propria essenza senza maschere né indoramenti.

0
134
La Storia

Verso Sera è il nome evocativo che Angela Velenosi ha dedicato alla sua ultima creazione, un Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG 2017, presentato il 27 marzo a Milano nell’elegante salotto di Francesca D’Orazio Buonerba, esponente dell’Accademia Italiana di Cucina e maestra del buon ricevere. In occasione della degustazione, Francesca, alias Lady Erba Pepe, ha deliziato i propri ospiti con un menu conviviale a base di specialità abruzzesi per celebrare i sapori della propria terra in ideale accostamento alle etichette della gamma Velenosi.

Con le parole di Angela Velenosi, “Verso Sera è un vino che rappresenta la consapevolezza, il risultato di un cammino di conoscenza e crescita, fatto di giusta maturità delle uve, di lunga macerazione delle bucce, di preciso affinamento in botti di rovere, senza inutili fronzoli”. In Verso Sera ci sono la consapevolezza e l’autorevolezza che maturano con il percorso, c’è la sicurezza di svelare la propria essenza senza maschere né indoramenti. Impresso sull’etichetta, il simbolo della forbice, lo strumento per eccellenza dell’agricoltore, a esprimere il concetto di circolarità e sintesi: “il cammino di conoscenza e crescita” nasce dal primo contatto con la terra, poi si evolve e si affina, si allontana e torna in sé, fino a riscoprire la bellezza delle proprie origini e reinterpretarle con una nuova, adulta cognizione: da qui, la forbice d’oro.

Verso Sera non è un vino pensato per abbinarsi a un piatto nello specifico, ma a uno stato d’animo che è, appunto, quello della maturata coscienza, della visione d’insieme. Una condizione che rispecchia sia una fase della vita sia uno spicchio della giornata, quando il sole, volgendo al tramonto, ci invita alla riflessione, in un momento di raccoglimento, pace e intimità: “Verso Sera […] è l’odore umido della terra dopo che il sole è sceso dietro le colline, il lavoro del contadino che torna a casa soddisfatto e stanco: con un bicchiere di Verso Sera rendiamo onore al suo e al nostro lavoro”. Montepulciano in purezza dal colore rosso rubino intenso, è un vino di grande carattere e complessità, che esplode come frutta in bocca. Al naso i sentori di prugna secca, mora e ribes lasciano spazio a un bouquet di spezie alla vaniglia, tabacco e cuoio. Il tannino è morbido e vellutato, per un vino avvolgente e profondo: “Verso Sera è l’abito di velluto che non ha bisogno di un’occasione per essere indossato. È l’eleganza a ogni sorso, la piacevolezza che dal palato si fissa nella mente”, come un ricordo, come l’immagine di un sogno.

Il sogno è un tema ricorrente nella storia e nell’identità di Velenosi Vini, a partire dalla dichiarazione “Il vino è un’arte capace di far sognare”.

Il racconto di Angela Velenosi, suggestivo e pieno di emozione, parla di un sogno che, acceso dall’entusiasmo e lucido nell’intraprendere una precisa direzione, ha saputo unire passione, desiderio e visione a materialità ed efficacia: un cammino con la forbice in mano, guidato dal sole. Un percorso da contemplare nell’intimità di un momento di tregua, riflessione e consapevolezza, al tramonto che si aprirà al nuovo giorno, Verso Sera.

Indirizzo

Velenosi Vini

Via dei biancospini n 11 – 63100 Ascoli, Marche

Tel . +39 0736 341218

Il sito web