20 vini interessanti da tutto il mondo sotto i 20 dollari per l’estate

I 20 vini scelti da Eric Asimov critico enologico del New York Times, provenienti da tutto il mondo e a un prezzo accessibile.

0
69
I Vini

Eric Asimov, critico enologico del New York Times, ha acquistato online alcuni vini da diverse enoteche di New York e li  ha degustati a casa. Ne ha selezionati 20 provenienti da tutto il mondo e che hanno un costo inferiore ai 20$. L’elenco enfatizza i vini bianchi e rosati pensando alla stagione estiva, ma comprende anche otto rossi.

Eric Asimov

 

Zlatan Otok, Hvar Posip 2018 –  $ 17,99

Questa bottiglia dalla Croazia può sembrare un po’ oscura, ma questo bianco sontuoso, ottenuto dall’uva autoctona posip, è ricco, erbaceo, sapido e deliziosamente rinfrescante. Un vino ottenuto da uve poco conosciute dagli americani, ma che stanno per raggiungere una buona popolarità internazionale. Zlatan Otok, sull’isola di Hvar, è stata fondata nel 1991. Ora è una delle più grandi cantine del paese.

 

Le Vigne di Alice, Vittorio Veneto Tajad Frizzante NV – $ 18,99

Questo vino delicatamente frizzante è un’interpretazione moderna dei vini prodotti prima che l’uva glera arrivasse a dominare il Prosecco. È una miscela di varietà autoctone, tra cui il 40% di boschera, il 40% di verdiso e il 20% di glera, tuttavia, non è strettamente vecchia scuola. Cinzia Canzian, l’enologo, realizza le bollicine con il metodo Charmat di produzione in serie, utilizzato anche per il Prosecco industriale. Rispetto alle bottiglie del mercato di massa, però, questo vino sembra fatto a mano. Perfettamente rinfrescante.

 

Troupis, Arcadia Moschofilero Hoof & Lur 2019 – $ 19,99

Il moschofilero, come il pinot grigio e suo cugino greco, la rodite, è un’uva dalla pelle rosa. Il succo si incontra brevemente con le bucce prima della vinificazione, sviluppa un color salmone pallido, quindi chiamiamo Hoof & Lur un rosato. Questo vino, prodotto senza aggiunta di lievito o filtrazione nella regione del Peloponneso in Grecia, è fragrante e floreale, secco e leggermente fruttato.

 

Broc Cellars, North Coast Love Red 2018 – $ 19,99

Broc Cellars tra i più interessanti nuovi produttori californiani. Chris Brockway, il proprietario, è specializzato nel rintracciare uve ben coltivate dai vigneti sottovalutati in tutto lo stato. I vini della serie Broc’s Love hanno un prezzo più basso e sono molto dissetanti e beverini. Con i suoi vivaci sapori di frutta, questo rosso, una miscela principalmente di carignan, con un po ‘di valdigué e syrah, è perfetto per un barbecue all’aperto. Raffreddarlo, versarlo e prepararsi ad essere rinfrescato.

 

Dirty & Rowdy, North Coast Unfamiliar Red 2017 – $ 19,99

Dirty & Rowdy opera in modo molto simile a Broc. Ricerca uve e vigneti californiani  fuori dai sentieri battuti, anche se con un atteggiamento più “scontroso”. Il Unfamiliar Red 2017 è più strutturato del Broc Love Red. La sua componente principale è la petite sirah, un’uva notoriamente tannica. I tannini sono evidenti, ma molto ben calibrati. Zinfandel, Carignan e Mourvèdre completano la miscela. È fresco, fruttato e sarebbe perfetto con dei succulenti hamburger.

 

Marca, Pfalz Weissburgunder Trocken 2018 1 litro – $ 19

Daniel e Jonas Brand, due fratelli, lavorano nelle regioni settentrionali della regione tedesca di Falzes dove coltivano biologicamente e fanno un’ampia selezione di vini eccellenti, molti dei quali, come questo, venduti in bottiglie da 1 litro. Questo è fatto di Weissburgunder, noto anche come Pinot Bianco. È un vino corposo e strutturato che rende così bene in bocca che si vuole solo continuare a berlo cercandone le sfumature.

 

Niepoort, Douro Tinto Twisted 2018 – $ 19

Dirk Niepoort è uno dei produttori più interessanti e influenti del Portogallo. Con sede a Douro, paese portuale, è stato il pioniere del movimento verso la produzione di vini più leggeri e più freschi che mirano alla finezza piuttosto che al potere. Twisted è un esempio perfetto. Un vino che forse 15 anni fa sarebbe stato pesante e inceppato, oggi è, invece, molto più di un vino preciso, leggermente tannico e fresco, che ricorda il porto.

 

Chiara Condello, Romagna Sangiovese Predappio 2016 – $ 19,99

In Italia il sangiovese non viene coltivato solo in Toscana. È l’uva rossa più abbondante del Paese ed è stata coltivata in Emilia-Romagna per secoli. Chiara Condello, una giovane produttrice di una famiglia di viticoltori, produce questo vino con la propria etichetta. È al 100% sangiovese, ed è nettamente più fruttato di un Chianti Classico. Trasporta tannini polverosi ed è sfumato ed energico.

 

Meinklang, Österreich Prosa Sparkling Rosé 2019 – $ 17,96

Meinklang, la tenuta biodinamica nella regione austriaca del Burgenland, non manca quasi mai di deliziare i palati di chi lo degusta. Che si tratti di blaufränkisch, grüner veltliner o altro, i vini sono sempre puri, freschi e deliziosi. Questo rosato leggermente frizzante è fatto di pinot nero, ha un sapore delicatamente di frutta rossa e fiori e si abbina ad hamburger, salmone grigliato o anche solo da solo.

 

Mother Rock, Swartland Force Celeste Sémillon 2018 – $ 17,99

Sémillon produce vini meravigliosi, ma non è facile trovarli. È una componente caratteristica di Sauternes e dei bianchi secchi di Graves perchè molti produttori riducono la produzione a favore del sauvignon bianco. Le versioni eccellenti e degne di età vengono dalla Hunter Valley in Australia, mentre la California e l’Oregon ne fanno alcune. Questo, da Mother Rock, è secco e pieno di aromi e sapori caratteristici dell’uva di cera d’api, del limone e del miele.

 

Leitz, Rheingau Sylvaner Trocken Alte Reben 2016 – $ 19,96

Sylvaner, o silvaner come è anche scritto frequentemente, è un’uva perennemente sottovalutata. Se coltivato e realizzato con cura, come questo, è un bianco perfetto per la primavera o l’estate. Questo vino, sapido e leggero, ma con sapori che netti spesso non è facile da trovare e forse ispirerà chi lo degusta  a provare un silvaner, sia questo di un altro produttore come Stefan Vetter, Ostertag o Dirler-Cadé.

 

Gaspard, Vin de France Sauvignon Blanc 2018 – $ 16,96

Gaspard è un vino è delizioso. Prodotto con sauvignon blanc coltivato nella regione Touraine della Valle della Loira, questo vino non ricorda il sauvignon blanc più piccante associato alla Nuova Zelanda, ma è uno stile più gentile e risonante che ricorda un Sancerre sobrio.

 

Familie Bauer Wagram Terassen Roter Veltliner 2018 $ 16,96

Che cos’è roter veltliner, chiedete, fratello vorticoso di Grüner Veltliner? Le uve in realtà non sono correlate, dicono gli ampelografi, anche se ha alcune somiglianze, come una piacevole piccante piccante. Ma questo vino austriaco, ottenuto da uve biologiche, è più ricco e rotondo, puro, chiaro e profondo. Sarebbe un’alternativa interessante allo chardonnay. (Savio Soares Selections, New York)

 

Fabien Jouves, Cahors Haute Côt (e) de Fruit Malbec 2018 – $ 17,99

Fabien Jouves è uno dei migliori giovani produttori a Cahors nel sud-ovest della Francia. Quei vini destinati a riflettere le caratteristiche di particolari terroir sono imbottigliati con il nome della sua tenuta, Mas del Périé. Quelli destinati principalmente a dissetarsi, come questo, portano il suo nome. L’uva rossa della regione, il Malbec, è anche conosciuta come côt, da cui il gioco di parole sull’etichetta. Qualunque sia il nome scelto per l’uva, questa è un’espressione meno effusiva del malbec rispetto alla familiare versione argentina fruttata, ma affusolata e leggermente minerale. Raffreddarlo un po ‘prima di servire.

 

Porter-Bass, Poco à Poco Mendocino County Chardonnay 2018 – $ 19,99

Poco à Poco è un’etichetta di Porter-Bass Vineyard and Winery, un produttore nella Russian River Valley che si dedica all’agricoltura biodinamica. Questa bottiglia, proveniente da un vigneto biodinamico della Contea di Mendocino, è secca e vivace con deliziosi sapori di agrumi ed erbe, un “sollievo” benedetto dai pesanti chardonnay della California.

 

Au Bon Climat, Contea di Santa Barbara Pinot Gris / Pinot Blanc 2018 – $ 19,99

Jim Clendenen è l’uomo, o come preferisce dirlo, la mente, dietro Au Bon Climat, è un eroe per la sua difesa sia della regione di Santa Barbara, sia per i vini di moderati e delicati. Negli annali del vino americano, dove l’attenzione sembra gravitare sulla novità, vale sempre la pena ricordare quali buoni vini vengono prodotti da anni. Questa miscela bianca, due terzi di pinot grigio, un terzo di pinot bianco, è sapida e sontuosa, per nulla pesante ma abbastanza rinfrescante. Fantastico con il pesce o con il pollo alla griglia.

 

 

Punt Road, Airlie Bank Yarra Valley Gris on Skins 2019 – $ 19,99

Le bottiglie di vetro trasparente sono quasi sempre sfortunate, poiché espongono i vini a possibili danni causati dalla luce, ma sembrano irresistibili per i produttori di rosé perchè permettono di mostrare la varietà di sfumature di rosa possibili nel vino. Questo vino australiano è un maraschino pallido piuttosto interessante. E’ assolutamente asciutto e rinfrescante con una lieve nota di tannino piacevole per pulire la bocca. E’ realizzato con pinot grigio fermentato con le sue bucce che fa ottenere questo colore.

 

Seresin, Marlborough Momo Pinot Noir 2018 – $ 18,99

Il pinot nero economico è spesso una proposta rischiosa. Troppo spesso i compromessi per il risparmio di denaro significano che questa uva difficile da coltivare è stata piantata nel posto sbagliato, o che il processo di produzione non è stato adeguato. Questo vino, però, ottenuto da uve biologiche coltivate nella regione di Marlborough in Nuova Zelanda, è fedele allo spirito del pinot nero, dando vita a un vino fresco, aggraziato, rinfrescante, che ricorda fiori e frutti rossi. Va bevuto leggermente freddo.

 

Rasa Vineyards, Occam’s Razor Columbia Valley Miscela di vino rosso 2017 – $ 19,99

Questa miscela di cabernet sauvignon e syrah è perfetta con bistecche grigliate. Ha sostanza e  corpo (14,5% di alcol) per abbinarsi a carne grassa e succosa, ma sostiene facilmente il suo “peso” senza diventare pesante o sciropposo. Non è  un vino complicato, è semplicemente soddisfacente.

 

Pierre & Rodolphe Gauthier, Domaine du Bel Air Bourgueil Jour de Soif 2019 – $ 17,99

Il Domaine du Bel Air, gestito da un team di padre e figlio, produce vini pregiati e degni di nota provenienti dal Cabernet Franc biologico. Jour de Soif è la bottiglia entry-level, prodotta con viti più giovani, che non hanno ancora 20 anni. Questo non è un semplice vin de soif . Si può percepire la struttura delle altre cuvée nei raffinati tannini che danno forma a questo vino altrimenti fresco e succoso. Non timido con il 14,3% di alcol, anche questo è ottimo per le carni alla griglia.