La Forza dei Luoghi: Fattoria di Fèlsina di Castelnuovo Berardenga

Da decenni è tra i nomi più illustri del Chianti Classico, le sue produzioni sono tra le più tipiche dell’intero comprensorio e apprezzate per la loro longevità, frutto di uno stile rigoroso ed espressivo.

0
54
La Storia

Il Fontalloro Fèlsina

Fèlsina si trova a Castelnuovo Berardenga in provincia di Siena, nel margine sudorientale della zona di produzione del Chianti Classico, tra le ultime propaggini dei monti del Chianti e la parte iniziale della valle dell’Ombrone. Un luogo di origine antichissima che per gli etruschi indicava una stazione di posta e di ospitalità. Sono loro i primi a dotare la terra di Fèlsina di una specifica identità agricola. Più tardi anche i Romani ne riconobbero la natura favorevole confermando Fèlsina come un luogo di ristoro e di incontro ai margini dell’importante Via Antiqua, che collegava Siena con Arezzo.

Nel 1165 è documentata la presenza di primitive strutture ecclesiastiche e poderi tuttora presenti nella tenuta di Fèlsina, che accoglieva i pellegrini in cammino per Roma attraverso la Via Francigena, uno dei principali percorsi materiali e spirituali del Medioevo, con Santiago de Compostela, la Terra Santa e Gerusalemme.

Correva l’anno 1966 quando Domenico Poggiali trovò una cantina incastonata nel tufo, dalle piccole dimensioni, di sasso e con la larga volta in mattoni, adeguata ai pochi ettari di vigna, i migliori, che fornivano il vino alla Villa. Ogni podere della fattoria gestiva il suo vigneto e vinificava nei tini del podere stesso. Allora l’azienda disponeva di meno di dieci ettari di vigna, ma Domenico si rese subito conto del potenziale del terreno e insieme al figlio Giuseppe iniziò l’espansione dei vigneti e l’ampliamento della cantina, arrivando in pochi anni a quaranta ettari, cambiando così anche l’anima e l’organizzazione dell’azienda.

Nella seconda metà degli anni settanta entra in azienda Giuseppe Mazzocolin, genero di Domenico, con l’incarico di sviluppare la parte commerciale. Ma il suo ruolo assume quasi subito una connotazione ben più profonda e significativa: gli studi umanistici, la ricchezza delle relazioni umane, la consapevolezza della responsabilità dell’uomo nel lavoro e nel rispetto della grande cultura toscana e italiana, costituiranno il contributo più importante alla crescita della casa vinicola Fèlsina. E’ lui a proporre anche la collaborazione con l’enologo veneto Franco Bernabei. Da allora, grazie alle loro idee e competenze, e al confronto con Luigi Veronelli, amico di Fèlsina sin dal 1966, hanno tracciato un percorso che si rivela con estrema coerenza nei vini a partire dall’annata1983, la prima del Fontalloro e di Rancia, fino a quelle dei giorni nostri. Nel 1990 entra in cantina anche Giovanni Poggiali primo dei tre figli di Giuseppe e convinto sostenitore della ricerca di autenticità nella vigna e nella cantina, della centralità del Sangiovese nella storia di Fèlsina e nell’equilibrio tra natura e tecnica, ricercatezza e mercato.

Attualmente Fèlsina si sviluppa su un’estensione di circa 500 ettari di cui poco più di 90 consacrati alla vigna, a un’altitudine che va dai 350 ai 420 mt s.l.m. I terreni sono molto eterogenei: di natura calcareo- petrosa con predominanza di marna lamellare secondo una formazione di base comune ad altre zone del Chianti; oppure determinati da arenarie stratiformi con pillola alluvionale e argilla, mescolate a sedimenti marini ricchi di minerali, garanzia di buon grado di fertilità naturale. Dal 1983 si sta lavorando su selezioni massali che hanno permesso di conservare un patrimonio importante di differenti Sangiovese cresciuti -cru- a Fèlsina, attraverso una lunga esperienza di lavoro e di sperimentazione. Giovanni Poggiali segue il reimpianto e l’impianto di nuovi vigneti dal 1993, dando profondità maggiore alla ricerca su questo vitigno, nella convinzione che terroir è si un fatto geologico, ma ancor di più una questione sociale. In questo senso la salvaguardia e la valorizzazione del Sangiovese è la costante di un lavoro che dà senso alla parola tradizione.

 

 

 

 

I Vini

 

Fontalloro 2010 igt

Il Fontalloro Igt di Fèlsina è il vino emblema dell’azienda, che deriva dall’abile selezione di uve Sangiovese, provenienti da diversi vigneti. Uno di questi si trova all’interno della zona del Chianti Classico e due al di fuori della stessa, dove particolari caratteristiche del suolo regalano a questo vino un’elegante ed austera espressione.

Abbiamo apprezzato subito la sua grinta che esprime la sua bellezza attraverso una piacevole freschezza e un tannino di facile abbinamento.

Le sensazioni odorose si dividono tra il frutto e le spezie marcate da sottili mineralità e gradevoli profumazioni floreali. Elegante sotto ogni punto di vista.

prezzo medio in enoteca € 35

 

Tutte le fotografie sono di Lido Vannucchi

 

 

Indirizzo

Fattoria di Fèlsina

Via del Chianti, 101 – 53019 Castelnuovo Berardenga (SI)

Tel:+ 39 0577 355117

+ 39 0577 355117

Mail: Info@felsina.it

Il sito web della Fattoria di Fèlsina

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here