Premio Mesa 2022: il contest per i giovani chef sardi sbarca a Milano

Al via la terza edizione del “Premio Mesa”, il concorso dedicato a giovani chef e ristoratori emergenti sardi promosso da Cantina Mesa. In giuria c‘è anche Reporter Gourmet. Pronti a scoprire i nuovi talenti culinari della regione?

0
24
L'evento

La Sardegna vanta un eccezionale patrimonio culturale e, in questo, l’evoluzione e l’affermazione della sua tradizione gastronomica possono rappresentare un volano di prim’ordine verso un nuovo modello di sviluppo per l’intera Regione, capace di creare occupazione e ricchezza nel totale rispetto del territorio, della sua identità e della massima sostenibilità.

Forte di questa convinzione Cantina Mesa – l’iconica azienda vinicola fondata da Gavino Sanna nel Sulcis Iglesiente – ha deciso di incoraggiare i giovani chef e ristoratori sardi determinati a sviluppare le proprie competenze ed il proprio impegno nel settore, attraverso un concorso che permetterà al vincitore di frequentare un Master di alta formazione con oggetto “Pane e Lievitati con Grani Antichi” presso l’Accademia Niko Romito, proposto con l’obiettivo di aumentare il patrimonio di competenze da poter restituire al territorio.

A guidare la Giuria chiamata ad assegnare il “Premio Mesa” 2022 sarà Gavino Sanna, affiancato da: Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose; Maddalena Fossati, direttrice de La Cucina Italiana e Traveller; Pietro Pio Pitzalis, fondatore e direttore di Reporter Gourmet; Sergio Mei, per un ventennio executive chef del Four Season Hotel di Milano e oggi riconosciuto tra i massimi esponenti della cucina italiana; Alberto Piras, sommelier de Il Luogo di Aimo e Nadia, ristorante **Michelin di Milano.

Una giuria d’elezione chiamata a proclamare il vincitore di questa terza edizione che seguirà Gavino Piu – attualmente chef del Santa Marì Catalan Bistrot di Alghero – che l’ha convinta nel 2019 con il suo “Filetto di vitello al Buio Buio, come una volta”, proposto in abbinamento al Carignano del Sulcis Riserva Buio Buio e Andrea Serusi ora in servizio presso Frades La Terrazza di Porto Cervo – vincitore della seconda edizione con “Tottu trota”, un omaggio alla specie autoctona della trota sarda, un tempo molto comune e ora in via di estinzione, presentato in abbinamento a Rosa Grande Carignano del Sulcis DOC Rosato.

Possono partecipare al bando per il “Premio Mesa” 2022 giovani chef e ristoratori di età compresa tra i 20 e i 35 anni, che hanno operato in Sardegna almeno a partire dalla stagione estiva 2018. Come per le precedenti edizioni, le candidature dovranno pervenire in formato digitale entro il 30 settembre, compilando il modulo online al link https://www.cantinamesa.com/it-IT/premio-mesa. Tra le candidature regolarmente pervenute, la Giuria selezionerà i tre migliori profili, che saranno chiamati il prossimo 24 novembre all’Hub di Identità Golose a Milano per sfidarsi in una prova pratica: la creazione di un piatto rappresentativo della loro idea di cucina regionale.

La finale, aperta al pubblico, verrà presentata da Giovanni Fancello – giornalista, gastronomo e scrittore sardo – e vedrà la giuria in presenza esprimere il verdetto. Il vincitore, che si distinguerà per originalità, piacevolezza, rappresentatività territoriale e armonia nell’abbinamento con uno dei vini di Cantina Mesa, succederà a Gavino Piu e Andrea Serusi nel palmarès e verrà celebrato la sera stessa con una cena interamente dedicata alla Sardegna presso l’Hub di via Romagnosi.