Devils Backbone, l’azienda che regala birra a chi si fa un tatuaggio

Fatevi un tattoo ispirato alla vostra birra del cuore e avrete prodotti in omaggio per un anno: l’idea di marketing di una nota azienda brassicola dimostra come i social siano diventati uno dei mezzi di promozione più efficaci. Nel bene e nel male.

0
55
La notizia

Cosa sareste disposti a fare per ricevere una fornitura di birra gratis per un anno? Beh, nel caso in cui il vostro drink del cuore sia la famosa Vienna Lager di Devils Backbone Brewing, prodotta in Virginia, sarà “sufficiente” farvi un tatuaggio ispirato al marchio. Quest’ultimo, infatti, ha collaborato con il tatuatore Jake Karamol –che conta 2 milioni di follower su Tik Tok- per creare degli originali tattoo che assicureranno lo stock omaggio a chiunque decida di aderire all’iniziativa.

Crediti Devils Backbone Brewing

Karamol ha creato tre disegni basati su prodotti particolari che faranno parte di quella che è stata chiamata la “Buck Tradition Tattoo Challenge“, in base alla quale le prime 100 persone sopra i 21 anni che si faranno uno di questi tattoo da ora fino al 30 giugno riceveranno un anno di IPA Buck Tradition.

Crediti Devils Backbone Brewing

La birra artigianale è un divertente atto di ribellione. La maggior parte dei birrifici artigianali sono stati avviati da ragazzi che semplicemente non si adattavano a un percorso di carriera ‘normale’. Le IPA sono state a lungo la manifestazione liquida del loro spirito ribelle perché hanno un sapore diverso da qualsiasi altra birra“, ha detto Hayes Humpheys, CEO di Devils Backbone, spiegando il legame fra birra e tatuaggi.

Foto da Pixabay

Per quanto riguarda il regolamento, i partecipanti devono pubblicare su Instagram la foto del loro tatuaggio assieme alla firma del tatuatore: un’operazione squisitamente social. Ne vale davvero la pena?

Fonte: foodandwine.com

Trovi qui l’articolo cliccabile

Foto della birra in copertina: Crediti Devils Backbone Brewing