Il massimo punteggio mai ottenuto per uno champagne: Louis Roederer Cristal Rosé 2008 vale 100 punti per Robert Parker

Al Cristal Rosé 2008 è stato assegnato il punteggio massimo dalla pubblicazione di riferimento per la critica di settore, quella dell’americano Robert Parker.

0
145
Louis Roederer Cristal rosè 2008
La Notizia

La pubblicazione internazionale “The Wine Advocate”, fondata dall’avvocato appassionato di vini Robert Parker nel 1979 e divenuta il riferimento per la critica di settore, ha recentemente assegnato il punteggio massimo, 100 punti, al Louis Roederer Cristal Rosé 2008. Un traguardo che la maison Louis Roederer aveva già raggiunto nel 2018 grazie alla sua cuvée Cristal Rosé del 2002, divenendo allora la prima maison di champagne a raggiungerlo.

Un risultato a dir poco storico per l’azienda francese, che pone nuovamente una sua bottiglia al vertice della classifica relativa alle bollicine, e contemporaneamente riesce ad essere la prima Maison a poter vantare due champagne da 100 punti. Creata da Jean-Claude Rouzaud nel 1974, Louis Roederer Cristal Rosé è una cuvée che nasce dalla selezione di antichi vitigni di pinot nero, oggi coltivati ​​in agricoltura biodinamica. Un vino dalla produzione molto limitata la cui produzione è composta per il 56% da Pinot Nero e per il 44% da Chardonnay. Cristal Rosé 2008 ha un invecchiamento medio di 8 anni, oltre ad un riposo di 8 mesi dopo la sboccatura, per perfezionarne la maturazione.

Siamo orgogliosi di essere la prima Maison ad avere due champagne da 100 punti Parker. Ci piace pensare che questo sia il risultato di una filosofia di famiglia, di tante generazioni con valori e dedizione che si riflettono in ogni lavorazione che portiamo avanti nei nostri vigneti e che poi vengono proiettati nei nostri champagne” ha dichiarato Frédéric Rouzaud, settima generazione della famiglia e proprietario e amministratore delegato di Louis Roederer.

L’azienda Louis Roederer è riuscita a superare, per il terzo anno, l’audit del certificato di agricoltura biologica AB e sarà ufficialmente certificata con il sigillo del mercato biologico francese. In questo modo diventerà il più grande produttore biologico certificato di Champagne.