Eletto il miglior Whisky dell’anno: è canadese e proviene dalla più sottovalutata distilleria del mondo

Ogni anno dal 2003 Jim Murray nel suo volume divenuto il riferimento per gli appassionati del whisky proclama il "World Whisky Of The Year"

0
137
La Notizia

Da alcuni anni Jim Murray è universalmente riconosciuto come la persona più influente tra quelle che scrivono di whisky. Ogni autunno dal 2003 infatti lo scrittore di origine britannica pubblica una vera e propria “Bibbia del whisky, un volume divenuto il punto di riferimento per appassionati e addetti. Una sorta di antologia che valuta ogni nuovo whisky prodotto in qualunque angolo del pianeta, e dopo quasi 2 decenni dal debutto Murray ha raggiunto la ragguardevole cifra di 20.000 distillati assaggiati e oltre un milione di copie vendute.

Ciò che ha contribuito al successo del volume è il metodo di valutazione e degustazione di Murray, fatto di note concise e organizzate, che rendono facilmente comprensibile ogni scheda, ma anche la proclamazione del World Whisky Of The Year” che ogni anno incorona il miglior whisky del mondo. Il premio per il 2021 è stato assegnato ad Alberta Premium Cask Strength, potente whisky canadese che ha ottenuto il punteggio di 97,5 su 100. Scelta che potrebbe sorprendere i bevitori abituali, ma non è la prima volta che Murray consegna il premio ad un prodotto del Canada: già nel 2015 infatti destò scalpore la nomina del Northern Harvest Rye di Crown Royal quale migliore al mondo.

Accusato già in passato d’aver fatto scelte volutamente sorprendenti per alimentare polemiche e attenzioni sulla sua pubblicazione, Murray ha motivato con le seguenti parole la scelta di quest’anno: “È un whisky veramente di classe mondiale, proveniente dalla distilleria probabilmente più sottovalutata del mondo. Come può un distillato essere così potente e allo stesso tempo delicato? Incredibile!” A prescindere dalla sua dichiarazione, gli esperti concordano sul grande valore della distilleria canadese, troppo spesso sottovalutata.

 

Sarà interessante vedere ora come reagirà il mercato dopo l’assegnazione del premio, visto quanto accaduto in precedenza: nel 2014 infatti Murray, con l’incoronazione del Yamazaki Sherry Cask contribuì in maniera determinante alla crescita esponenziale del whisky giapponese. La Bibbia del whisky sarà in vendita su Amazon al prezzo di 20 dollari a partire dalla fine di ottobre.