Borgogna: 7 vini bianchi eccezionali sotto i 100 euro da provare assolutamente secondo Forbes

Ecco i sette pregiati chardonnay della Borgogna che è possibile trovare al di sotto dei 100 € a bottiglia.

0
751
I Vini

Qualcuno una volta ha detto che gli chardonnay della Borgogna sono tra i vini più raffinati che è possibile trovare al mondo. Questo vitigno internazionale a bacca bianca, coltivato con ottimi risultati anche in Italia, può dar vita ad alcuni dei vini più costosi in commercio, grazie alla sagacia delle grandi maison francesi, che lo hanno saputo valorizzare al massimo.

Eppure, alta qualità non significa solo alti costi per il consumatore. A saper cercare si possono trovare anche annate ugualmente importanti a prezzi più contenuti, sebbene anche su questo ci si deve mettere d’accordo. Di seguito sono elencati sette pregiati chardonnay della Borgogna che è possibile trovare al di sotto dei 100 € a bottiglia.

2016 Louis Jadot Abbaye de Morgeot, Chassagne-Montrachet Premier Cru

Coltivato su di un terroir classico, dove predominato le influenze calcaree e che si trova all’estremità meridionale della Côte de Beaune, tra le più importanti della regione, il vino che vi si produce è di medio corpo, con acidità fresca e note di pesca bianca, mandorla e caprifoglio. Questa annata è possibile farla propria ad un prezzo di circa 70 €. Non male per la sua intrinseca qualità.

 

2012 Pernot-Belicard, Les Perrieres, Meursault Premier Cru

Il vigneto Perrieres si trova all’estremità meridionale di Meursault. Occupa un’ambita posizione che sarebbe quella del medio pendio ed è tra i vigneti ad altitudine più elevata della cosiddetta Côte d’Or di Borgogna, che comprende due sottozone: la Côte de Beaune e la Côte de Nuits. Si tratta di un vino ricco e complesso con un nucleo centrale di buona mineralità e una gamma di aromi floreali interessanti, in cui i nasi più attenti possono ritrovare le note nette del caprifoglio. Lo potete acquistare per 80 €.

 

2012 Au Pied du Mont Chauver La Maltroie, Chassagne-Montrachet Premier Cru

Prodotta a sud ovest del villaggio di Chassagne-Montrachet, questa classica Borgogna bianca ha la cremosa e burrosa qualità, per cui Chassagne-Montrachet è giustamente famosa. Il 2013 e il 2014, al pari dell’annata 2012, sono stati molto apprezzati. Può essere abbinato a qualsiasi piatto di carne bianca, dal pollo al tacchino al maiale. È una vera delizia per il palato e costa solo 80 €.

 

2010 Louis Latour Corton-Charlemagne Grand Cru, Côte de Beaune

Ci sono circa 32 vigneti Grand Cru nella Côte d’Or. Dieci di questi vigneti producono vino bianco su appena 480 acri. Come è facile immaginare, questi sono tra i vini più costosi in circolazione. Il Corton è un vasto affioramento calcareo che delimita l’estremità settentrionale della Côte de Beaune. Il Louis Latour Corton è caratterizzato da una mineralità selvaggia, accompagnata da sapori di mele e pere cotte insieme a fichi freschi (almeno così dicono gli esperti). Si abbina bene ai frutti di mare, ma si adatta anche a piatti di verdure, pasta o carne bianca. Quindi, può facilmente essere stappata e accompagnare una tavola italiana. Si aggira intorno ai 90 € a bottiglia.

 

2012 Domain Marius Delarche Corton-Charlemagne Grand Cru, Côte de Beaune

Questo è un altro eccezionale Grand Cru di Corton. Un vino ricco e stratificato al naso con note di crème brûlée, mela speziata, papaia e lime. 86 € circa, a seconda di dove si compra, ma al pari del precedente a questo prezzo è regalato.

 

2008 Domain Christian Moreau Père et Fils Les Clos “Clos des Hospices” Chablis Grand Cru

C’è solo un vigneto Grand Cru a Chablis di 66 acri. Les Clos è il più grande dei sette terroir di Chablis che presentano sette “climat” differenti certificati, definizione utilizzabile solo in Borgogna che comprende la tipologia di suolo, superficiale e sottosuolo, l’esposizione al sole, il microclima, la storia di quelle vigne, la cultura e le tradizioni dei vignaioli che vi si sono susseguiti. I vini di Les Clos sono più potenti e intensi di quelli realizzati negli altri “climat” di questa splendida Cru. Presentano la tipica mineralità di Chablis, accompagnata però da note di nocciolo e di scorza di agrumi. Più economico degli altri è possibile averlo per 70 €.

 

2015 William Fevre Bougros Cotes de Bouguerots, Chablis Grand Cru

Il Bougros Climat è un altro dei sette “climat” del vigneto Chablis Grand Cru. È situato al margine nord occidentale della denominazione e produce vini più ricchi, pur conservando la pronunciata mineralità del tipico Chablis Grand Cru. Prezzo medio di listino 86€ circa.