Space Hotel: il primo albergo di lusso per vacanze nello spazio

0
82
La notizia

Space Hotel, è proprio il caso di dirlo, sarà l’albergo del futuro. Nel 2027, infatti, è prevista l’inaugurazione della prima struttura vacanziera fluttuante nello spazio, progettata da un folto gruppo di scienziati e ingegneri, fra cui Tim Alatorre, vicepresidente dell’Orbital Astronomy Corporation e architetto dell’hotel.

Secondo il piano dell’OAC, un viaggio di tre giorni costerà circa 5 milioni di dollari; gli arrivi e le partenze, inoltre, saranno resi possibili da una navetta confortevole e sicura chiamata SpaceX. A bordo sono previste numerose attività ricreative e uno spazio per la ricerca scientifica. Vagando per i 24 moduli abitativi, gli ospiti potranno sollevare pesi e praticare slam dunk, godersi la musica dal vivo, assaggiare il gelato liofilizzato e provare i piatti tipici delle cucine di tutto il mondo. Poi, naturalmente, c’è la vista.

La stazione Voyager in cui sarà ubicato l’hotel occuperà uno spazio di circa 38 Km e, grazie alla sua conformazione a ruota, la forza centrifuga sarà abbastanza forte da mantenere gli ospiti e ciò che li circonda saldamente a terra. La costruzione dovrebbe iniziare nel 2025 e stavolta sembra che il progetto vedrà finalmente la luce: già in passato, infatti, era stata annunciata la realizzazione della Stazione spaziale Aurora (dove i turisti avrebbero potuto trascorrere 12 giorni per 9,5 milioni di dollari), ma il progetto si era arenato all’inizio del 2021.

Riguardo i prezzi, “il resort è economico, è il volo che è costoso“, ha dichiarato Alatorre. Ma con lo sviluppo del razzo Starship e il booster Super Heavy del produttore aerospaziale di Elon Musk, SpaceX, il costo di ogni persona “mandata in orbita” diminuirà sensibilmente. L’architetto si spinge fino a suggerire che l’hotel potrebbe essere significativamente più accessibile entro un decennio.

Fonte: rollingpin.at /astronomy.com

Foto: crediti Orbital Assembly Corporation