Tre giorni di riposo a settimana per il personale. Hotel 5 stelle tedesco: “Non si vive di solo lavoro, così tuteliamo i dipendenti”

La famiglia Finkbeiner, proprietaria dell’hotel Traube Tonbach, riduce la settimana lavorativa dei suoi dipendenti a soli 4 giorni. Ecco perché ha preso questa decisione.

0
621
La notizia

Dopo il ristorante berlinese Einsunternull, che a ottobre ha deciso di ridurre la settimana lavorativa per i suoi dipendenti a soli quattro giorni, ora è la volta del Traube Tonbach, il primo hotel cinque stelle ad aderire alla campagna Progetto 22 che da aprile 2022 introdurrà la settimana di quattro giorni nel ristorante Silberberg.

Lavorare in un hotel è affascinante, perché pochi altri impieghi danno ai dipendenti la possibilità di relazionarsi con un pubblico tanto ampio e variegato, ma bisogna ammettere che porta a delle difficoltà nella gestione del proprio tempo libero, già molto ridotto. Gli incentivi di una volta non sono più sufficienti, perché i ritmi di lavoro risultano difficili da sostenere”, dichiara l’albergatore Sebastian Finkbeiner, proprietario dell’hotel. “Per riconquistare i dipendenti che hanno voltato le spalle al settore dopo due anni di incertezza a causa del Covid-19, serve soprattutto una cosa: orari di lavoro flessibili per poter gestire al meglio la propria vita privata“, continua.

Dalla prossima primavera, quindi, i circa 40 membri del team di Traube Tonbach vedranno spalmare le loro 40 ore di lavoro settimanali su quattro giorni. Per garantire che la redistribuzione degli orari coinvolga tutti, sarà necessario assumere nuovi dipendenti. Ciò significa, inevitabilmente, un aumento dei costi che, però, Finkbeiner ritiene andrà largamente ricompensato dalla maggiore gratificazione del personale.

Fonte: rollingpin.at

Foto: Crediti Traube Tonbach Hotel