Quique Dacosta punta alle 3 stelle Michelin anche a Madrid? 5 nuovi ristoranti nel prestigioso Ritz Hotel

Il celebre chef spagnolo sarà alla guida dei cinque nuovi ristoranti che apriranno le porte il prossimo 15 aprile all’interno del lussuoso hotel della capitale iberica.

0
63
La Notizia

Quique Dacosta, chef tre stelle Michelin dal 2013, proprietario dell’omonimo ristorante nella città di Denia e di numerosi altri in Spagna e non solo, si sta per lanciare in un nuovo ambizioso progetto: gestire la proposta gastronomica dell’iconico Ritz di Madrid. Il primo hotel di lusso della capitale iberica classe 1910, dal 2015 fa parte del Mandarin Oriental Hotel Group che l’ha acquisito per 130 milioni di euro nel 2019.

Il progetto, che vede come protagonista Quique, prevede l’apertura di cinque ristoranti all’interno della struttura. L’inaugurazione era già prevista per l’estate 2020 ma, ovviamente, la pandemia ha rallentato i tempi facendo slittare la data di apertura al prossimo 15 aprile.

Quique Dacosta, “direttore d’orchestra” dell’intero progetto, sarà affiancato da numerosi e talentuosi professionisti del settore come Juan Antonio Medina Gálvez che rivestirà il ruolo di executive chef, Ricard Tobella avrà, invece, la responsabilità del ristorante Deesa. Del team faranno parte anche la sommelier Silvia García e il mixologist Jesús Abia Olmedo che guiderà un team di oltre 50 professionisti. “Siamo davvero entusiasti di essere in una città così meravigliosa e allo stesso tempo impegnativa come Madrid”, ha dichiarato Dacosta.

Deesa sarà la punta di diamante della proposta gastronomica dell’hotel. Quique, da sempre portabandiera dell’utilizzo esclusivo di prodotti locali e metodi di cottura particolari studiati e affinati singolarmente per ogni diverso ingrediente, non rinuncerà alla sua anima mediterranea che verrà intrecciata ai prodotti tipici della tradizione madrilena.

Prodotti locali verranno, infatti, proposti in un’ottica di assoluta avanguardia in due menu degustazione: Quique Dacosta Classic Menu, che comprenderà alcuni dei piatti più emblematici dello chef e QDRitz Contemporary Menu, una proposta con piatti ideati esclusivamente per questo nuovo ristorante. Ci sarà poi la stanza privata Condesa Masslov, che ospiterà uno chef table per chi vuole conoscere tutti i segreti delle cucine.

Palm Court, invece, sarà la location sotto l’imponente cupola di vetro dell’hotel, con un menu dai sapori classici della tradizione del Ritz rivisti e modernizzati dallo chef iberico. Pictura, poi, è il nome del cocktail bar ospitato in una galleria di opere d’arte e ritratti di numerosi e noti artisti spagnoli. Il tutto per offrire un mix di dinamismo, versatilità e classicismo con un tocco di avanguardia.

Tra le mura del Ritz non solo cocktail, ma anche un nuovo Champagne bar, che potrà ospitare otto persone e il Ritz Garden, aperto tutto l’anno, per il quale chef Dacosta ha studiato un vero e proprio viaggio tra i sapori e le sfumature di diverse cucine di tutto il mondo.

Fonte: lavanguardia.com