Il ritorno di Terry Giacomello: avanguardia pura nella cena a 4 mani con il talento emergente Giovanni Cerroni

Cresce l’attesa per la cena a quattro mani di Giovanni Cerroni e Terry Giacomello presso il ristorante Mimesi di Firenze, dove sarà possibile assaggiare ancora una volta i signature dello chef friulano.

0
151
L'evento

Gli chef

Venerdì 25 febbraio 2022: chi ama le emozioni forti, si segni questa data. I posti sono una ventina al massimo, in parte già venduti. Ma è ancora possibile spostare le frontiere del gusto verso l’ignoto. Basta chiamare il ristorante Mimesi a Firenze e prenotarsi per la cena a 4 mani che riunirà nella cucina a semi-vista, fra le più hot dello stivale, il resident chef Giovanni Cerroni e il suo maestro Terry Giacomello, che ha seminato nostalgie nei foodies.

Così Cerroni racconta il loro incontro: “Ero stagista al Mugaritz, quando ho riconosciuto un volto noto: si trattava di Terry, passato per un breve aggiornamento. Così, appena terminato lo stage, nel 2018 mi sono trasferito a Parma, dove mi sono fermato per otto mesi in qualità di sous-chef. Ed è stato un periodo bellissimo, durante il quale abbiamo studiato il menu Vibrazioni 2.0, quello del limone omaggio al Mugaritz, del finto osso di calamaro e della ventresca di salmone. Terry è uno chef completo, formato a 360 gradi, poi ha scelto la Spagna.

Mezzi rigatoni con calamari, olio alla vaniglia ed aglio nero fermentato- Terry Giacomello
Risotto alle ostriche affumicate e shiso- Giovanni Cerroni

In questo senso mi ha trasmesso moltissimo, è stato uno scambio quotidiano e biunivoco. La cosa bella era la nostra complementarietà, il fatto che nelle reciproche differenze potessimo marciare in un’unica direzione. Siamo due cuochi molto tecnici, che seguono concetti di avanguardia diversi. Da Inkiostro dovevo e volevo rientrare nei suoi canoni, senza abiurare la mia sensibilità. Cercavamo di stupire con gusto”.

Spaghettone Benedetto Cavalieri cotto nel brodo di prosciutto, servito con piselli freschi di montagna e menta
Fungo cardoncello- Giovanni Cerroni

L’evento

L’idea è nata nel corso delle nostre frequenti conversazioni, perché siamo rimasti in ottimi rapporti. Quando ho sposato il progetto del Mimesi, gli ho subito proposto di fare qualcosa insieme. Inizieremo con questa cena, i cui lavori sono partiti da un paio di settimane. Ci siamo confrontati sul menu, lui mi ha inviato le portate che intendeva proporre, io ne ho inserite delle altre, che secondo me possono seguire quel filo logico. Stesso discorso per l’abbinamento dei vini da parte del nostro sommelier.

Tagliolino di albume- Terry Giacomello
Mi si è ammuffito il limone- Terry Giacomello

I piatti di Terry in parte li avevo già assaggiati, parlo del tagliolino di albume e del limone dimenticato.  Di mio ci saranno il cavolfiore con mandorle e latticello, il cappelletto al topinambur con consommé al limone nero, la seppia con ricci e bergamotto, poi in risposta al limone la pera no waste nella calce. Magari alla prossima occasione anche ricette a quattro mani”.

Cappelletti al topinambur, carciofi e limone nero- Giovanni Cerroni
Pera…no waste

Con Giovanni mi sono trovato subito bene: ho visto voglia di fare, impegno, doti concrete”, gli fa eco Giacomello. “Da lì ho capito che potevamo collaborare ed è nato un rapporto che continua. Di mio porterò anche la ghiandola mandibolare di maiale con fagioli neri e cocco e un omaggio al Friuli: la pannocchia con salsa di morchia e fungo del mais. Sarà anche un’occasione per divertirsi”.

Tutti però vogliono sapere che cosa stia facendo Terry Giacomello. “Un tour di cene a quattro mani per l’Italia con colleghi amici e diverse consulenze”, risponde laconico. “Al momento mi impegnano un bel po’, raccolgo idee in attesa di fare prove e concretizzare. Vedo in giro una cucina interessante; con le nuove tecnologie che arriveranno a breve, ci sarà la possibilità per chi vuole di andare oltre. Ma ognuno segue il suo stile. E come dice il motto, chi la dura la vince. Ora come ora, nonostante le voci fantasiose che si rincorrono, non ho una location fissa ma sto lavorando a un nuovo progetto importante in Italia, che tra le altre cose mi consentirà di restare vicino alla mia famiglia”.

Informazioni

Per prenotare

https://www.mimesirestaurant.com/it/proposte-speciali.htm

Indirizzo

Mimesi Urban Restaurant

Via della Scala, 68-74, 50123 Firenze FI

Tel: 055 031 7816

Sito Web