Clamoroso: riapre Tickets, ma senza Albert Adrià. Il tempio delle tapas cambia prezzi, chef e nome

Big news da Barcellona: finalmente riapre Tickets! A gestirlo i fratelli Iglesias, che dopo il “divorzio” con Albert Adrià punteranno su una cucina leggermente semplificata per consentire agli ospiti di cenare con uno scontrino medio di 50 euro. Ecco chi sarà il nuovo chef.

0
187
La notizia

La chiusura di Tickets e 41 Grados nello scorso mese di aprile aveva segnato uno dei momenti più drammatici per i foodies durante la pandemia. La notizia è che, dopo lo scioglimento del gruppo elBulli e il “divorzio” da Albert Adrià, i fratelli Iglesias riapriranno entrambi i locali in marzo, con concetti rinnovati. Tickets si chiamerà Teatro, 41 Grados Backstage e offrirà cocktail e snack. L’intenzione è quella di tornare allo spirito originario dei luoghi, che inizialmente erano uniti, dando impiego alla maggioranza dei vecchi dipendenti e abbassando lo scontrino medio da 160 a 50/60 euro, per intercettare il pubblico locale, mentre il turismo è ancora in sofferenza.

Tickets (vecchio locale)
Albert Adrà (ex co-proprietario di Tickets con i fratelli Iglesias prima dello scioglimento del gruppo elBulli)

Ed è proprio per chiudere le trattative che è stata fissata la data di apertura in primavera, visto che in molti, pur desiderando tornare, hanno trovato impiego altrove. Ci sarà posto per alcuni classici dei due locali, come l’oliva sferica o l’aria di baguette, ma le elaborazioni saranno un po’ semplificate per consentire qualche economia. “Sarà qualcosa di più terrestre, per così dire; ma sempre tapas, come prima”, commenta Borja Iglesias. Lo chef almeno inizialmente dovrebbe essere Oliver Peña, già alla guida di Enigma, finché quella cucina resterà chiusa. In continuità anche la proposta di vino, ma le birre avranno un maggiore risalto.

Oliver Peña- crediti Sebastian Gomez

“L’interior design del nuovo Tickets è in progress. Devono arrivarci i mobili e stiamo finendo qualche cosa. Sarà molto simile al vecchio Tickets, con le stesse suddivisioni e tematiche. Anche in cucina manterremo le separazioni fra partite; Dolce, Garage, Nostromo, Cucina centrale erano i nomi precedenti e li sostituiremo con altri legati al mondo del teatro. L’idea è di ribattezzare ‘Palco’ quella che era la tavola Ruinart, ‘Platea’ il resto e così via”.

Tickets (vecchio locale di proprietà del gruppo elBulli)

Di fatto il gruppo di ristoranti è passato di mano alla famiglia Lao, ma gli Iglesias da contratto continueranno a guidare l’offerta gastronomica. Lo stesso Pakta, è cosa certa, aprirà; ma sono in corso anche nuove consulenze, in Spagna e all’estero. Permane invece l’enigma su Enigma, rimasto sotto il controllo di Albert Adrià, che non ha ancora fatto chiarezza sui suoi piani futuri.

Fonte: 7 Canibales

Foto: Crediti Tickets Barcellona