Bijin-hime, la fragola più costosa del mondo è giapponese

Questa fragola batte ogni record: con i suoi 370 euro a frutto, la varietà Bijin-hime è la più costosa del mondo. Scopriamo insieme perché.

0
218
La notizia

Bijin-hime, “bella principessa” in italiano, è il nome della varietà di fragole più costosa al mondo (ecco invece quella più grande, altro record battuto nel 2022). Coltivate da Okuda Nichio, un agricoltore proprietario di una piccola fattoria ad Hashima, a circa due ore e mezza di auto da Tokyo, le Bijin-hime sono frutto, è proprio il caso di dirlo, di 15 anni di studio e ricerca. Nichio raccoglie solo 500 pezzi all’anno e ogni fragola pesa almeno 80 grammi e costa 50.000 yen, circa 370 euro.

Okuda Nichio
Crediti Randylane- Flickr

Prezzi decisamente da capogiro, ma non insoliti in Giappone, dove l’agricoltura è alle prese con problemi di spazio e di personale, quindi fragole, meloni e altre varietà non vengono coltivate ​​su larga scala, ma con una particolare attenzione alla qualità. Va tenuto presente, poi, che in Giappone frutti di alta qualità sono considerati oggetti di status e vengono spesso regalati in occasioni speciali, di solito confezionati singolarmente in scatole decorative e celebrative.

Foto da Stock

Un consiglio per gli appassionati del genere: armatevi di pazienza. Quest’anno, infatti, le vendite delle Bijin- Hime sono già state chiuse per esaurimento scorte e bisognerà aspettare la prossima stagione.

Fonte: rollingpin.at