“100.000 euro di stipendio per lavorare come chef nel mio ristorante”: la maxi offerta del proprietario di Bob Bob Ricard

Oltremanica i ristoratori implementano nuovi modelli di business per fidelizzare il personale. L’ultima idea è del ristorante Bob Bob Ricard, che offre un compenso di 100.00 euro per lavorare come executive chef nelle sue cucine. Chi sarà il fortunato?

0
583
La notizia

Il problema della mancanza di personale qualificato di sala e di cucina si è acuito notevolmente in questi ultimi due anni in cui il virus covid-19 ha colpito l’intero pianeta. Le continue chiusure, le restrizioni e l’incertezza nel campo dell’ospitalità hanno, inevitabilmente, visto molti addetti abbandonare l’impiego nella ristorazione per intraprendere una nuova carriera in altri settori, spesso con orari meno “sballati” e stipendi più sicuri.

Bob Bob Ricard Soho

A due anni dall’inizio della pandemia, però, molti imprenditori-ristoratori stanno mettendo in pratica efficaci strategie per attrarre nuovi collaboratori e tenersi stretti quelli già esistenti. Uno su tutti Bob Bob Ricard, il ristorante francese-russo nel quartiere di Soho a Londra, che ha proposto 91.000£ (corrispondenti a 100.000 euro annui) per il ruolo di chef.

Leonid Shutov

Del resto, il proprietario del brand (il ristoratore russo Leonid Shutov, ndr) non è nuovo ai massicci investimenti: si stima che abbia speso parecchi milioni di sterline per la nuova apertura di qualche mese fa –Bob Bob Ricard City– dove gli ospiti hanno a disposizione un tasto per ordinare lo Champagne ogni volta che desiderano, oltre a poter gustare “piatti extra lusso” quali tartare di manzo pregiato, finger al caviale e pasticci di pollo e Champagne.

Filetto alla Wellington- Bob Bob Ricard

In ogni caso, la nuova politica del marchio segue la scia della riorganizzazione del modello di business nell’ospitalità e vede i ristoratori impegnati nell’attrarre e mantenere i migliori talenti grazie a cooperative, all’attenzione verso il benessere dei dipendenti, all’aumento dei salari o a posizioni lavorative più attraenti. Anche l‘ Eleven Madison Park di Daniel Humm a New York ha da poco annunciato l’abolizione della mancia inclusa nel servizio. In precedenza, infatti, questa era compresa nel menu da 335$; ora, invece, potrà essere erogata liberamente dagli ospiti, al fine di garantire un’equa retribuzione del personale.

Leonid Shutov

Fonte: finedininglovers.com

Foto: Crediti Bob Bob Ricard