Il primo rifugio di montagna senza carne dell’Austria: la svolta vegetariana di Franz-Fischer-Hütte

Dal 2020 non c’è ombra di carne, nel menu della Franz-Fischer-Hütte nel Lungau a Salisburgo. Parliamo di un rifugio a 2.020 metri sul livello del mare, che quest’anno il Club Alpino ha insignito del marchio di qualità ambientale: ecco com’è nata la sua nuova proposta vegetariana.

0
69
La notizia

Rifugio di montagna fa rima con carne e viceversa. In fondo cosa c’è di meglio di un panino ricco di carne e salse untuose come ricompensa dopo una lunga e faticosa scalata?
Non poche cose in realtà, pensa con convinzione Evelyn Faber della Franz-Fischer-Hütte, un rifugio a 2.020 metri sul livello del mare vicino a Zederhaus nel Lungau salisburghese.

Crediti Thomas Neuhold

E proprio qui, nel cuore dell’Austria, da un anno a questa parte, Evelyn contro tutto e tutti, ha deciso di servire solo piatti vegetariani e vegani a base di frutta e verdura locale, rendendo la Franz-Fischer-Hütte il primo rifugio senza carne d’Austria. Rifugio che quest’anno è stato insignito del marchio di qualità ambientale come altri 134 rifugi del Club Alpino. Le motivazioni? Efficienza energetica, trattamento delle acque reflue, raccolta dei rifiuti ed un ambiente pulito. E poi, un ulteriore merito va all’assenza di carne in menu.

Faber vuole dimostrare che una dieta senza carne può essere molto buona e molto semplice da seguire. Una dieta sana e equilibrata che garantisce camminate importanti per mete ad altezze elevate. La stessa Evelyn è un’alpinista attiva e su questo non ha dubbi: anche una dieta vegetariana fornisce energia.

Fonte: rollingpin.at

Foto di copertina (struttura e ritratti): Crediti Thomas Neuhold

Foto nell’articolo: Pagina Facebook Franz-Fischer-Hütte