Il barman italiano più famoso del mondo svela la ricetta del suo cocktail leggendario: come fare il Breakfast Martini di Salvatore Calabrese

Il cocktail che sa di colazione, ma che a colazione non si ordina: The Breakfast Martini, la creatura geniale di Salvatore Calabrese, The Maestro, che ora compie 25 anni. Qui la storia, la ricetta ed i segreti.

0
95
Il cocktail

La storia

Come fa un drink, un’autentica opera d’arte liquida, a diventare un modern classic immortale, consumato e venerato all’infinito? Tre sono i requisiti di base: struttura semplice, ossia pochi ingredienti, ricetta replicabile fatta di materie prime facilmente reperibili e un nome che conquisti. Regole che pochi bartender riescono a rispettare. Tra questi, è impossibile non menzionare Salvatore Calabrese, The Maestro, divenuto un simbolo grazie alla semplicità.

Spicy Fifty, Campari Nobile, Negroni Svegliato, sono alcuni dei modern classic da lui ideati e famosi in tutto il mondo. A questi, bisogna aggiungerne uno, che ha festeggiato proprio nel 2021 le nozze d’argento: The Breakfast Martini. Un drink testimone del fatto che l’ispirazione nasce all’improvviso, da un semplice ingrediente o da piccoli riti quotidiani, come quello della colazione.

Una mattina mia moglie Susan, mi guarda e, preoccupata per la mia brutta cera, mi consiglia una buona e ricca colazione a base di toast con marmellata d’arance, esattamente la Wilkin & Sons Orange Marmalade Fine Cut. Io, abituato a un caffè e niente di più, osservato scrupolosamente il piatto, rifiuto il gesto e mi allontano. Poi torno indietro, lo assaggio e penso che proprio quel barattolino di marmellata potrebbe servirmi per preparare un buon cocktail. Era il 1996. Ai tempi lavoravo al The Library Bar del The Lanesborough.” Così si racconta Salvatore Calabrese dietro il bancone del Drink Kong di Roma (al 19° posto dei World’s Best Bars 2021), il 6 novembre al brunch di compleanno del Breakfast Martini organizzato da Cointreau.

Il gioco è fatto, ecco servito il Breakfast Martini, un cocktail sempre più papabile all’immortalità. Una miscela secca e aspra, con punte di dolcezza e un retrogusto intenso. Il Gin è il distillato base della preparazione a cui Calabrese aggiunge del succo di limone e del Cointreau, un liquore cristallino ed estremamente bilanciato, con un gusto unico, frutto della miscela tra scorze d’arancia fresche e secche, dolci e amare.

E poi? Il tocco da Maestro: una punta di marmellata d’arance, possibilmente la Wilkin & Sons Orange Marmalade Fine Cut, che dona un twist contemporaneo al tutto. E se adesso avete sete, ecco qui c’è la ricetta ufficiale di Salvatore Calabrese, efficace e sicura per brindare al suo venticinquesimo compleanno.

La ricetta del Breakfast Martini

Ingredienti

50 ml di gin

15 ml di Cointreau

15 ml di succo fresco di limone

2 spoon di marmellata di arancia

Procedimento

In uno shaker colmo di ghiaccio inserire tutti gli ingredienti e miscelare l’insieme facendo incorporare per bene la marmellata di arance agli altri elementi. Agitare con vigore, filtrare il mix in una coppetta martini ben ghiacciata e aromatizzare con una scorza di arancia.