Il salotto più goloso di Milano crea la prima linea di dolci ispirati allo Schiaccianoci: Diego Crosara e le novità natalizie di Marchesi 1824

Una vera e propria collezione ispirata allo Schiaccianoci di Čajkovskij: questa la proposta di Marchesi 1824 per assaporare la magia del Natale 2021. Ecco i nuovi prodotti della pasticceria in edizione limitata.

0
41
La Notizia

Non è Natale, a Milano, senza un salto da Marchesi 1824, salotto buono della città, addobbato a festa per l’occasione in un tripudio di luci, decorazioni e ovviamente profumi. La festività è protagonista di una vera e propria collezione, ispirata a uno dei balletti più amati di sempre: lo Schiaccianoci di Čajkovskij.

A firmarla con il padrone di casa Angelo Marchesi è Diego Crosara, campione del mondo di pasticceria e di gelateria, nonché vicecampione di pasticceria WPTC, pastry creator director dal 2018.

La parte del leone, in questo dolcissimo presepe, non può che farla il Panettone classico, massima icona cittadina. Quello di Marchesi 1824 risalta per il gusto, la morbidezza e la genuinità, grazie alla farina di frumento italiana, all’uvetta a 6 corone lavorata naturalmente, ai canditi fatti in casa a filiera controllata. Frutto del know-how accumulato in quasi due secoli di infornate, è disponibile in formati extra-large per le feste esagerate, fino a 10 chili di pezzatura, sorta di Mathusalem della categoria, laboratorio di lievitazioni estreme.

Ma ci sono anche il Pandoro, la Veneziana e da quest’anno il Panettone al Cioccolato; su ordinazione quello con crema chantilly, marron glacé, gocce di cioccolato e granella di nocciola pralinata. Perfino in versioni decorate a mano, piccoli capolavori di artigianalità che intrecciano schiaccianoci dorati e classiche corone Marchesi, ballerine che danzano fra abeti innevati e cavalli a dondolo.

Non tutti, però, impazziscono per i lievitati della tradizione. Crosara tende loro la mano con una fettina di Sacher, disponibile in formati da 6 o 10 persone, classica con confettura di albicocca o variata al lampone, sul modello di Massari, sempre impreziosita da ornamenti natalizi. E le virtuosistiche decorazioni a mano sono protagoniste anche dei biscotti, con i fiocchi di neve ricoperti di ghiaccia e pasta di mandorla o i biscotti dedicati allo Schiaccianoci, su cui campeggia un soldatino in tre pose, per salpare con la nostalgia alla ricerca dell’incanto perduto. E il cioccolato, ovviamente, che Crosara ha studiato con Frédéric Bau, declinato nell’assortimento delle praline artigianali.

Prodotti che possono essere acquistati nei tre punti vendita cittadini, in via Santa Maria alla Porta 11/a, via Monte Napoleone 9 e in Galleria Vittorio Emanuele II, con servizio di home delivery, nonché presso la pasticceria di Londra al 117 Mount Street, Mayfair; in parte anche online su www.pasticceriamarchesi.com.