Noto chef francese si veste da gendarme per protesta contro il Green Pass, poi chiude il ristorante per contagi: infiamma la polemica

In tenuta da gendarme, lo chef Philippe Echtebest attacca il governo francese chiedendo l’abolizione del Green Pass. Dopo qualche giorno, è costretto a chiudere per un caso di contagio fra i dipendenti. Come andrà a finire?

0
67
La Notizia

Clamorosa protesta in Francia, dove Philippe Etchebest, star chef della versione locale di Cucine da incubo, lo scorso fine settimana si è presentato davanti all’entrata del suo ristorante di Saint-Emilion travestito da gendarme, per denunciare i controlli che il personale della ristorazione sarà chiamato prossimamente a svolgere anche in Italia.

Lo chef non aveva risparmiato critiche al Green Pass messo in campo dal governo francese per fronteggiare la quarta ondata. “Non spetta a noi fare la polizia”, aveva dichiarato. “Inoltre, rischiamo 4500 euro di multa e un anno di galera. È questo il modo di trattarci?”.

Esternazioni che avevano sollevato un vivace dibattito online, dove molti si erano scagliati contro le sue posizioni, sostenendo la necessità di spingere i renitenti verso la vaccinazione con ogni mezzo.

Sempre a causa del virus, le porte del suo ristorante Le Quatrième Mur a Bordeaux sono rimaste chiuse dopo la rilevazione di casi sospetti. Un’iniziativa personale, finalizzata alla massima tutela della salute di tutti, collaboratori e clienti. Mentre il concerto del complesso rock Chef & The Gang, per cui è batterista, è stato annullato.

Fonte: foodandsens.com

Foto: Crediti Philippe Echtebest (pagina ufficiale)