Alain Ducasse sorprende tutti: apre uno dei ristoranti più lussuosi del mondo nei giardini di Versailles

Lo ha annunciato lo chef in persona su Instagram: il ristorante Le Grand Contrôle, situato all’interno dei giardini di Versailles, è finalmente pronto a fare di ogni ospite un re: una vista infinita sui giardini dell’Orangerie e lusso estremo negli arredi e nel servizio.

0
218
Nuove aperture

Non c’è solo la gastronomia democratica nei piani di Alain Ducasse, chef camaleontico in grado di passare dallo street food alle tre stelle, dal Mediterraneo alle icone del classicismo. Dopo la separazione dal Plaza Athénée, nel suo brand torna a brillare il lusso, ma in una chiave nuova.

Lo ha annunciato lo chef in persona su Instagram: il ristorante Le Grand Contrôle, situato all’interno dei giardini di Versailles, è finalmente pronto a fare di ogni ospite un re.

“Con una vista infinita sui giardini dell’Orangerie, servirà una selezione di classici francesi reinterpretati a mezzogiorno e un tè dedicato a Maria Antonietta nel pomeriggio. A cena sarà la volta di un’alta cucina francese contemporanea impregnata di storia e del cerimoniale della cena del re, con l’utilizzo di stoviglie d’eccezione. Al servizio delle minestre e degli antipasti succederà quello degli arrosti e delle insalate, poi gli entremets e finalmente frutta e dessert. Ad ogni portata una nuova processione di ufficiali della gola verrà a depositare i suoi piatti in oro, argento e vermeil, come in un balletto ben orchestrato per vivere una parentesi d’eccezione. Abbiamo fretta di accogliervi”.

Sono stati necessari lunghi lavori di ristrutturazione, per ricreare l’atmosfera di corte che era nei piani del grande chef, all’interno di un contesto di lusso estremo. A occuparsene sono state maestranze artigianali, che hanno trasformato le sale in un set gastronomico, dai pavimenti ai soffitti, dai mobili ai tappeti e agli affreschi. Senza rinunciare ovviamente al comfort contemporaneo.

C’è grande attesa, in particolare, per la teatralizzazione del servizio serale, che sembra traslare in chiave storica il concetto di cucina totale portato alla ribalta dai fratelli Adrià, emulando un banchetto d’epoca, con tanto di brigata in costume. Per i più fortunati, che dormiranno in una delle quattordici camere dell’albergo, ci sarà anche la possibilità di accedere al palazzo e ai giardini senza restrizioni.

Fonte:7canibales.com