Confermato: è la fine di un’era, Alain Ducasse lascia uno dei ristoranti più importanti del mondo, il Plaza Athénée a Parigi

È stata appena confermata la notizia attraverso un comunicato dallo chef in persona: Alain Ducasse lascia il mitico ristorante Plaza Athénée, 3 stelle Michelin a Parigi dopo 20 anni di sodalizio gastronomico.

0
598
La Notizia

Non sarà la fine di un impero, con le sue 20 stelle Michelin; ma somiglia a qualcosa di più: la fine di un’epoca.

La gastronomia post covid punta su formule popolari e a farne le spese è in primo luogo il Plaza Athénée, santuario del lusso mondiale.

Plaza Athénée

Il contratto di affitto di Alain Ducasse col gruppo Dorchester non verrà rinnovato alla sua scadenza naturale, il 30 giugno 2021, “di comune accordo”. Mentre per la successione circola il nome di Jean Imbert, trentanovenne chef lanciato dalla televisione.

Ne dà notizia Ducasse in persona: dopo 20 anni “c’est fini”, mentre ancora non è nota la sorte degli altri ristoranti condivisi, che valgono altre 5 stelle, il parigino Le Meurice e Ducasse at the Dorchester a Londra.

Le Meurice

Il grande chef punta su formule più popolari come Sapid, ambizioso progetto di street food di prossima apertura; sullo sviluppo delle manifatture del cioccolato, del caffè e del gelato e sull’inaugurazione di nuovi ristoranti (Le Grand Contrôle a Versailles, Rech e Les Ombres presso il Musée du Quai Branly).

La vocazione è verso una cucina democratica rivolta ai più, sulla pista inaugurata in pieno lockdown con il menu sostenibile “Naturaliste”, proposto in delivery a prezzi popolari.