Mangiare gourmet 6 metri sott’acqua: il nuovo spettacolare ristorante di Andrea Berton alle Maldive

Il 1° Aprile sull’isola di Raa, Andrea Berton ha inaugurato il suo ristorante che è un vero tuffo nelle acque cristalline delle Maldive.

0
145
Nuove aperture

A chi conosce Andrea Berton, chef stellato Michelin di origini friulane, è ben nota la sua passione per quell’angolo di paradiso immerso nell’Oceano Indiano chiamato Maldive. Una passione tale che chef Berton, allievo di Gualtiero Marchesi, con innumerevoli prestigiose esperienze alle spalle, nonché vero e proprio imprenditore di se stesso, ha deciso di “tuffarsi”, in una nuova avventura tutta sui toni dell’azzurro e del blu.

Infatti, lo scorso 1° aprile sull’atollo di Raa, piccola isola privata, lo chef friulano ha inaugurato H2O by Andrea Berton, all’interno del nuovo resort “only adults” You & Me by Cocoon, aperto circa un anno fa dal tour operator Azemar specializzato nei viaggi in questo spettacolare angolo del pianeta.

“Siamo davvero felici e orgogliosi di aver raggiunto questo accordo con uno chef prestigioso e apprezzato come Berton”, ha dichiarato Alessandro Azzola, managing director di You & Me by Cocoon. “Abbiamo aperto il 1° aprilee non è uno scherzo! − il posto è paradisiaco, il ristorante suggestivo, in mezzo al mare, ci si arriva con la barca e poi si mangia in una specie di “acquario” sei metri sott’acqua. Devo dire che il resort ha molte prenotazioni in questi giorni, insomma si sta lavorando bene, pranzo e cena. Una bella situazione, in un momento difficile, saremmo dovuti partire un anno fa, ma tutto è stato chiaramente posticipato”, confida al telefono lo chef.

La cucina ricercata e “moderna” di Berton, come lui ama definirla, trova qui espressione in una location unica ed estrema, contraddistinta da ampie vetrate immerse nei fondali corallini. Gli arredi sono tutti firmati Lago, eccellenza del design italiano. Singolari i tavoli in ceramica sospesi dipinti a mano realizzati da Air Made Terraneo.

Il menu à la carte, studiato ad hoc da Berton, propone un’esperienza gastronomica caratterizzata da suggestioni italiane unite a sapori e materie prime internazionali. Piatti signature dello chef si uniscono a nuove creazioni ispirate dalla bellezza e dall’unicità della location.

“Parto dalla mia filosofia di cucina, per poi legarla al luogo. Il pesce maldiviano è molto asciutto, perché ha pochi grassi diventa, quindi, adatto soprattutto a fare brodi e ottime zuppe. I brodi non potevano proprio mancare nel menu dello chef che, da sempre, ama esaltare il ruolo centrale che rivestono in ogni tipo di cucina

I menu degustazione sono tre. Uno dei piatti di punta è un mix tra Italia e Maldive: “Si tratta di conchiglie di pasta con zuppa di pesce e calamari. Poi, non potevo non pensare anche a un risotto. Questo lo aromatizzo con alghe locali disidratate: presentano un colore verde intenso, quasi una proposta vegetale. Diciamo che, per chi è abituato all’incredibile ricchezza agroalimentare italiana, qui le possibilità sono decisamente minori.

Si può, però, ricorrere al mercato di Dubai, dove si trova davvero di tutto e di ottima qualità. Per esempio, oggi mi sono arrivati dei pomodori spettacolari. Oltre al pesce, poi, mi pare sia molto interessante lavorare sul cocco, che qui si coglie facilmente dalle palme. Dopo averlo fatto maturare ulteriormente qualche giorno, per dare al liquido più carattere, ne estraggo l’acqua e faccio ridurre quest’ultima molto lentamente, per donargli ancor più sapore”, confida lo chef. Berton sta persino provando a portare questa riduzione di acqua di cocco maturo, una volta abbattuta, a Milano: “Intanto devo e voglio capire se questa lavorazione col trasporto manterrà l’aroma, che qui risulta eccellente, poi si vedrà”, continua.

Il resident chef del ristorante è Alessandro Sciarrone, che ha già fatto parte dello staff del Ristorante Berton Milano per tre anni, mentre corporate chef del Gruppo Cocoon è Giovanni De Ambrosis.