La tipica focaccia toscana spopola nella Grande Mela: per i newyorkesi uno street food mai provato prima

Nik Barricelli, newyorkese di origini italiane, dopo aver perso il lavoro a causa della pandemia ha creato “Cento Percento”, il suo food truck con cui vuole far conoscere ai newyorkesi uno street food mai provato prima.

0
43
Cucina italiana all'estero

Molto probabilmente non vedremo più businessman trafelati mentre corrono tra le strade della Grande Mela, impettiti in giacca e cravatta, addentare hot dog, kebab o hamburger.

Scena comune se ci si trova nella frenetica New York o si guarda uno dei tanti film ambientati nella “Città che non dorme mai”. Ora, invece, li vedremo correre tra un appuntamento e l’altro mordendo le tipiche focacce toscane farcite con salumi e formaggi rigorosamente importati dall’Italia.

La nuova tendenza nasce grazie a Nick Barricelli che con Cento Percento, il suo food truck bianco rosso e verde, gira per New York e delizia i palati dei suoi cittadini con i più tipici panini toscani.

Nik, newyorkese di origini italiane tra Campania e Sicilia, dopo aver perso il lavoro a causa della pandemia ha deciso di non perdersi d’animo e di non rimanere disoccupato aspettando tempi migliori, realizzando il suo sogno: portare lo street food italiano, che tanto ama, nella sua città.

“Prima della pandemia sono venuto in Italia diverse volte all’anno e mi sono innamorato soprattutto di Firenze e della sua tradizione culinaria, in particolare del modo in cui vengono preparati focacce e panini. È uno street food che non si trova a New York nonostante la varietà di cucine e così ho pensato di esportare il concetto e di ricreare la classica focaccia toscana”, ha dichiarato Mr. Barricelli all’ANSA.

Il suo intento è quello di far provare ai newyorkesi qualcosa che non hanno mai provato prima. La scelta del food truck con la scritta “Italian Street Food” è abbastanza scontata in un periodo in cui ai ristoranti è consentito solo servire pasti all’aperto oppure con la formula delivery/ take away.

Il menu pensato da Nik vuole creare, o meglio intensificare, il legame tra i due Paesi. Lo testimoniano i nomi delle focacce tra cui si può scegliere: The Mutha Fata (Mother and father, italo-americano per mother-father, madre/padre), Muffaletta, il classico panino italo-americano popolare a New Orleans, Joe Pesce, omaggio all’attore Joe Pesci (cognome trascritto come la parola italiana “pesce”). Dato il successo riscosso in così breve tempo, Nik sta già pensando a espandere il suo progetto e iniziare a proporre anche il classico gelato italiano nonché il cibo made in Italy per eccellenza, la pizza.