Terre di Villanovaforru 4° edizione: in Sardegna il 23 agosto la cucina incontra i prodotti della terra attraverso la sostenibilità

L’evento che omaggia le produzioni agroalimentari sostenibili con la speciale partecipazione dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto.

0
28
L'Evento

Si terrà il 23 agosto la quarta edizione dell’evento Terre di Villanovaforru, manifestazione sarda dove la grande cucina incontra i prodotti della terra rendendo omaggio alla sostenibilità, e alla qualità, delle produzioni agroalimentari locali. Ad organizzare l’evento sarà come sempre l’Accademia Casa Puddu (ACP) insieme all’Amministrazione Comunale di Villanovaforru e in collaborazione con la Proloco di Villanovaforru. Per la prima volta l’appuntamento vedrà coinvolta anche l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto – da sempre impegnata nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico italiano – nell’intento di promuovere le produzioni locali attraverso la grande cucina italiana.

 

A Terre di Villanovaforru 2020 parteciperanno gli Ambasciatori del Gusto Gianfranco Massa (anche co-promotore dell’evento), Marina Ravarotto, Giuseppe Carrus, Gianluca Fusto, Alessandro Pipero. Dalla sinergia tra i cuochi e gli allievi dell’Accademia Casa Puddu, nascerà un menù di 4 portate “made in Villanovaforru” che verrà servito a giornalisti, blogger, esperti ed ospiti paganti. A tale proposito, una grande tavolata – pronta ad ospitare fino a 150 persone – verrà imbandita lungo la strada principale del paese.

ristorante pipero

Prima della cena – nella piazza centrale del paese – si terrà un momento di incontro, aperto a tutti, durante il quale verrà approfondito il tema oggi più che mai attuale del ruolo della cucina nello sviluppo economico del territorio e della necessità di definire nuovi modelli di promozione. Il Talk intitolato “La cucina per lo sviluppo locale nell’era del Covid19” avrà inizio alle ore 18.00 e sarà moderato da Luciana Squadrilli (Food & Wine Italia).

Da sempre sosteniamo il comparto, promuovendo la cultura dei luoghi e dei produttori delle nostre eccellenze enogastronomiche, in special modo all’estero. Oggi più che mai, alla ristorazione è stato riconosciuto il ruolo di fulcro della filiera agroalimentare. Partiamo dalla Sardegna con nuove idee e l’obiettivo di realizzare in questo splendido luogo un crocevia di esperienze e un laboratorio di idee, un modello replicabile da esportare in ogni parte del mondo” annuncia Gianluca De Cristofaro, responsabile tecnico scientifico dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto.

In un periodo storico particolare come questo – sottolinea Gianfranco Massa, presidente dell’Accademia Casa Puddu – in piena pandemia e dopo un lungo lockdown che ha impedito lo svolgimento di eventi e manifestazioni, era importante ripartire dai territori, dalla genuinità dei loro prodotti e in generale dal ruolo della cucina come volano di sviluppo economico. I nostri progetti, oltre ai corsi di alta formazione che portiamo avanti storicamente, vanno da tempo in questa direzione e, il fatto che per la prima volta, gli Ambasciatori del Gusto siano presenti in Sardegna proprio al fianco dell’Accademia, non può che essere un riconoscimento importante per quanto fatto sino a oggi ed in proiezione futura per tutto il movimento dell’enogastronomia sarda di eccellenza”.

Siamo convinti che eventi come questi possano rappresentare una nuova speranza per i nostri giovani, aprendo nuove opportunità attraverso esperienze e buone pratiche di chi opera quotidianamente nel settore ad alti livelli – spiega Maurizio Onnis, sindaco di Villanovaforru – nei momenti di difficoltà bisogna aggrapparsi alla propria storia e  ripartire dalle proprie origini, comprese quelle gastronomiche, soprattutto attraverso il rilancio dei prodotti a chilometro zero che possono e devono far riscoprire sapori ormai dimenticati”.

Il programma completo è consultabile nella locandina allegata.