Catastrofe 3 stelle Michelin Francia 2019: cadono le teste di tre mostri sacri, chi sono i nuovi stellati

Manca pochissimo alla presentazione della guida Michelin 2019, edizione francese. Ma già si moltiplicano anticipazioni clamorose su tre ristoranti che hanno perso la terza stella.

0
17901
La Notizia

Manca pochissimo alla presentazione della guida Michelin 2019, edizione francese. Ma già si moltiplicano anticipazioni clamorose. Si sa, per esempio, che l’Auberge de l’Ill, sancta sanctorum della cucina francese, perderà la terza stella che detiene da oltre mezzo secolo a causa di “quelques petites irrégularités”.

Marc Haeberlin ne è stato informato al telefono domenica sera: accusato il colpo, ha promesso di impegnarsi per il riscatto. “Cercheremo di migliorarci, capire le nostre mancanze e correggerle. Tutta la squadra è toccata, un po’ stravolta. Ma andremo avanti, dinamizzeremo il tutto. L’Auberge è una bella maison e lo resterà”, ha dichiarato lo chef succeduto al padre Paul nel 1976.

Ma non è l’unico mostro sacro nel mirino: nella sua stessa situazione c’è un genio come Marc Veyrat, chiamato a rendere la terza stella ottenuta appena un anno fa alla Maison des Bois di Manigod. Ha dichiarato nel comunicato: “Sono terribilmente deluso e non comprendo assolutamente la perdita di questa terza stella. Ma resto combattivo e presente in cucina con la mia squadra”.

La terza retrocessione riguarderebbe addirittura Pascal Barbot e la sua Astrance, fra gli indirizzi più iconici della capitale.

Ma qualcuno festeggerà di sicuro, visto che sono previste 75 promozioni e un numero record di stellati, con particolare attenzione alle donne chef. “Il 2019 è un anno record: l’edizione francese non aveva mai contemplato un numero così elevato di nuove tavole stellate, tutte insieme. La Francia si appresta a inviare un segnale potente: la sua gastronomia è allo zenit”, ha commentato il direttore internazionale Gwendal Poullennec. Champagne in fresco, in particolare, per il fuoriclasse Jean-François Piège, che secondo i rumours dovrebbe finalmente conquistare il gradino più alto del podio presso il suo Grand Restaurant.

 

Guida Michelin Francia 2019: ecco tutte le nuove stelle

 

3 Stelle Michelin

Clos Des Sense ad Annecy | Chef Laurent Petit

Mirazur a Menton | Chef Mauro Colagreco

 

2 Stelle Michelin

Le Coquillage a Cancale | Chef Hugo Roellinger

La Maison d’A Côté a Monliveau | Chef Christophe Hey

La Scène au Prince de Galles a Parigi | Chef Stéphanie Le Quellec

David Toutain a Parigi | Chef David Toutain

Am a Marsiglia | Chef Alexandre Mazzia

 

1 Stella Michelin

The Marcel à Sète (34)

La Signoria à Calvi (2B)

Aponem – Auberge du Presbytère à Vailhan (34)

Racines à Rennes (35)

Côté Cuisine à Carnac (56)

Le Pourquoi pas à Dinard (22)

Lulu Rouget à Nantes (44)

L’Anthocyane à Lannion (22)

L’hostellerie de la Pointe Saint-Matthieu au Conquet (29)

Rozo à Lille (59)

Auberge de Montflery à Villeneuve-de-Berg (07)

Ambroisie à Saint-Didier-de-la-Tour (38)

Le Moulin de Léré à Vailly (74)

La Table de l’Ours à Val d’Isère (73)

Sarkara à Courchevel (73)

Lalique à Sauternes (33)

Villa de l’Etang Blanc à Seignosse (40)

Les funambules à Strasbourg (67)

La Carambole à Strasbourg (67)

La Tour des Sens à Tencin (38)

Ursus à Tignes (73)

Le Cénacle à Toulouse (31)

Un parfum de gourmandise à Périgueux (24)

Restaurant de Lauzun à Pézénas (34)

La Source à Saint-Galmier (42)

Le Brouillarta à Saint-Jean-de-Luz (64)

La Sommelière à Lyon (69)

L’Ostal à Clermont-Ferrand (63)

L’Aspérule à Dijon (21)

Le Royal à Epernay (51)

L’Orchidée à Altkirch (68)

Prima à Megève (74)

L’Evidence à Montbazon (37)

Lait Thym Sel à Angers (49)

Nature à Armentières (59)

La Table de Castigno à Assignan (34)

Chateau de Vault de Lugny à Avallon (89)

L’Allée des Vignes à Cajarc (46)

La Poule au Pot à Paris (1er)

L’Ours à Vincennes (94)

Accents Table Bourse à Paris (2ème)

ERH à Paris (2ème)

Franchie à Paris (2ème)

Racines à Paris (2ème)

Julia Sedefdjian, Baieta, Paris (5ème)

Oka, Paris (5ème)

Sola, Paris (5ème)

Yoshinori à Paris (6ème)

Tomy & Co à Paris (7ème)

L’Abysse au Pavillon Ledoyen à Paris (8ème)

La Condesa à Paris (9ème)

Louis à Paris (9ème)

Guillaume Sanchez, Neso, Paris (9ème)

Abri à Paris (10ème)

Automne à Paris (11ème)

Virtus à Paris (12ème)

Pilgrim à Paris (15ème)

 

Guarda anche la Guida Michelin Francia 2018