Orzotto alle erbe di montagna | Norbert Niederkofler

    Ricetta di Norbert Niederkofler: Orzotto alle erbe di montagna.

    0
    151

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    Per l’orzotto

    200 g di orzo perlato

    30 g di burro di capra

    50 g di Formai de Mut o altro formaggio di montagna

    Rispettivamente 5 g di:

    acetosa

    borragine

    ortica

    trifoglio

    quadrifoglio

    buon enrico

    melissa

    verbena

    pepe di montagna

    Procedimento

    Tostare l’orzo, irrorarlo con acqua bollente e cuocerlo per circa 35 minuti tenendolo sempre coperto dall’acqua. Mantecare con il burro di capra e il Formai de Mut. Tritare le erbette e aggiungerle all’orzotto.

    Per la gelatina di verbena e melissa

    300 ml di acqua

    15 g di verbena fresca

    15 g di melissa fresca

    15 g di menta fresca

    3 g di agar

    3 fogli di colla di pesce ammollata

    Procedimento

    Sbollentare le erbe aromatiche in acqua per circa 1 minuto. Scolare e far raffreddare. Frullare quindi il tutto in un thermomix per qualche secondo e filtrare con una garza alimentare.

    Sciogliere l’agar agar in una piccola parte di liquido, portare a bollore, aggiungere la colla di pesce e unire il tutto al liquido restante. Versare il composto in una placca piana fino a raggiungere uno spessore di 1 mm circa. Lasciare rapprendere in frigorifero per almeno 2 ore.

    Coppare la gelatina con un coppapasta di 10 cm di diametro e ottenere quattro dischetti.

    Composizione del piatto

    1 punta di menta

    2 punte di verbena

    2 g di fiori di timo di montagna

    2 g di fiori di campo commestibili

    Procedimento

    Impiattare l’orzotto, adagiare su ogni porzione un disco di gelatina e guarnire con le erbette e i fiori.

    Foto del piatto: Crediti Alex Moling

    Ingredienti e procedimento

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    Per l’orzotto

    200 g di orzo perlato

    30 g di burro di capra

    50 g di Formai de Mut o altro formaggio di montagna

    Rispettivamente 5 g di:

    acetosa

    borragine

    ortica

    trifoglio

    quadrifoglio

    buon enrico

    melissa

    verbena

    pepe di montagna

    Procedimento

    Tostare l’orzo, irrorarlo con acqua bollente e cuocerlo per circa 35 minuti tenendolo sempre coperto dall’acqua. Mantecare con il burro di capra e il Formai de Mut. Tritare le erbette e aggiungerle all’orzotto.

    Per la gelatina di verbena e melissa

    300 ml di acqua

    15 g di verbena fresca

    15 g di melissa fresca

    15 g di menta fresca

    3 g di agar

    3 fogli di colla di pesce ammollata

    Procedimento

    Sbollentare le erbe aromatiche in acqua per circa 1 minuto. Scolare e far raffreddare. Frullare quindi il tutto in un thermomix per qualche secondo e filtrare con una garza alimentare.

    Sciogliere l’agar agar in una piccola parte di liquido, portare a bollore, aggiungere la colla di pesce e unire il tutto al liquido restante. Versare il composto in una placca piana fino a raggiungere uno spessore di 1 mm circa. Lasciare rapprendere in frigorifero per almeno 2 ore.

    Coppare la gelatina con un coppapasta di 10 cm di diametro e ottenere quattro dischetti.

    Composizione del piatto

    1 punta di menta

    2 punte di verbena

    2 g di fiori di timo di montagna

    2 g di fiori di campo commestibili

    Procedimento

    Impiattare l’orzotto, adagiare su ogni porzione un disco di gelatina e guarnire con le erbette e i fiori.

    Foto del piatto: Crediti Alex Moling