Ciao Checca, lo “slow street food” va al mercato

A Roma Ciao Checca – il format di ristorazione veloce ma sana e di qualità creato nel 2013 – raddoppia con un box al mercato rionale di piazza Alessandria. Perfetto per la pausa pranzo a base di piatti semplici e gustosi, a cominciare dalla famosa pasta alla Checca

0
1
La Notizia

Chi è Checca?

Non è dato sapere con certezza l’origine del buffo nome di una delle ricette popolari più amate di Roma, la pasta alla Checca: semplice e buonissimo piatto nato dall’unione e dalla leggera mantecatura di pomodoro fresco, mozzarella, sale, olio e basilico cui qualcuno aggiunge altri aromi o anche le olive. Proprio ad essa si riferisce l’insegna di Ciao Checca, il format di ristorazione “veloce ma buona” lanciato nel 2013 da Matteo Morichini e Nicola Contaldi La Grotteria, con il socio Fabio Buonomo.

1 BSC00585

2 BSC00866

L’idea era – ed è ancora perché nel centro della Capitale, a due passi da piazza Navona e dalle vie dello shopping, non ci sono molte altre alternative allo street food scadente per mangiare velocemente e con una cifra contenuta – innovativa e azzeccata: proporre un’offerta gastronomica (dalla colazione alla cena passando per snack e merenda) rapida, semplice ma curata, basata su preparazioni ben fatte e su una grande attenzione alle diverse esigenze, con proposte vegetariane e molti piatti disponibili anche in versione senza glutine, e alla scelta delle materie prime.

3 BSC00524

4 BSC00543

Dalla carne della Macelleria Feroci al pane del Forno Roscioli, dalla colatura di alici di Cetara alle lenticchie di Rascino e alle cicerchie e il lonzino di fichi di Serra de’ Conti (Presidi Slow Food di Campania, Lazio e Marche, regione d’origine di Matteo), tutto concorre a fare la differenza dalla solita proposta da “tavola calda”: Ciao Checca è uno dei pochi laboratori di gastronomia calda parte dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi e punto di tesseramento Slow Food.

5 BSC00649

6 BSC00668

Tracciabilità, trasparenza, stagionalità, freschezza, rispetto – anche per l’ambiente, con un packaging per il take-away e il consumo in loco completamente compostabile – e qualità sono le parole d’ordine del locale e dettano il menu, che contempla proposte come banana bread, porridge, croque monsieur o pane e marmellata per la colazione, e piatti d’impostazione più marcatamente italiana per pranzo e cena. Dalle tagliatelle al ragù bianco alle zuppe di legumi (come quella di lenticchie di Rascino con stracciatella e cipolle glassate al miele biologico), dal baccalà brandacujun all’insalata di pollo marinato con aromi mediterranei. E poi, naturalmente, la buonissima pasta alla Checca; il vero best seller del locale con tanto di counter digitale che tiene il conto dei piatti venduti dall’apertura, oltre 47,000.

7 Taste of CC

8_DSC0429 copia

Adesso, la proposta “slow” – un po’ ristretta ma sempre interessante – arriva anche in un altro quartiere di Roma, all’interno di uno degli storici mercati rionali della città. Quello di piazza Alessandria, nell’animata zona di Porta Pia dove tra uffici, banche, università e ambasciate l’esigenza di un pranzo (il mercato chiude alle 15) sano è buono è molto sentita. Nel menu non poteva mancare la Checca, naturalmente, ma pure i ravioli ricotta e spinaci, il cous cous con verdure e ceci, la frittata al forno e il panino (anche gluten free) con il vitello tonnato “alla vecchia maniera”, con salsa di tonno, uova, acciughe e capperi.

Tutto sotto i 10 euro (11 per le tagliatelle al ragù in versione senza glutine), buono e rigorosamente “slow” tranne che nei tempi.

Indirizzo

Ciao Checca

Piazza di Firenze n 25/26 – 00186 Roma

Piazza Alessandria – Box A2 Mercato Nomentano – Roma

Tel. +39 06.68300368

Il sito web

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here