Framento, la pizzeria che ha conquistato Cagliari, è la migliore della Sardegna per il Gambero Rosso

0
10

Pierluigi Fais

è persona calma e riservata. Da anni, col fondamentale ausilio della sua famiglia, si occupa di ristorazione di qualità. Lo abbiamo conosciuto grazie all’insegna Josto al Duomo, ristorante di Oristano che ha inciso fortemente sulla gastronomia sarda. Chiusa l’esperienza oristanese, Fais si trasferisce a Cagliari, con l’idea di aprire un ristorante nel capoluogo sardo (progetto in fase di sviluppo che vedrà la luce tra qualche mese). Nel frattempo però spiazza tutti con Framento, e il successo in pochi mesi arriva puntuale, tanto da essere l’unica pizzeria in Sardegna ad aver ricevuto i prestigiosi Tre Spicchi della guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2017, premio dedicato alle pizzerie migliori d’Italia nella categoria Pizze all’italiana. Traguardo ottenuto anche grazie al lavoro di un team oramai consolidato dalle precedenti esperienze che vede al fianco di Pierluigi, le sorelle Chiara, Elisabetta e la compagna Isa. Insieme al suo storico braccio destro Matteo Russo.

1

1-1

Il locale è intimo, i tavoli sono pochi, ma il numero è proporzionato al lavoro che si fa. Come tanti locali nel Corso Vittorio Emanuele si sviluppa in lunghezza, le volte in pietra non passano inosservate, così come il muro lavagna sullo sfondo. È il menu delle pizze che cambiano spesso, a seconda di ingredienti o idee nuove.

2

2-1

Poche, pochissime, a cui si sommano le classiche, sempre presenti, indicate nelle tovaglie in carta dei tavoli quadrati. C’è spazio poi anche per gli antipizza (sempre presenti almeno due prosciutti tagliati al coltello, dei fritti o dei formaggi), qualche dolce (le farine fanno capolino anche qui), mentre da bere la scelta va verso una birra artigianale, uno champagne, un lambrusco o uno spumante italiano: qui le bollicine regnano.

3

3-1

Cosa provare a questo punto? Il percorso deve partire senza dubbio dalla Margherita, prodotta con la salsa di pomodori del Campidano e il fior di latte di un piccolo caseificio cittadino. Curiosa la wurstel e cipolle, li a dimostrare che anche degli ingredienti così bistrattati possono dare grandi risultati se le cipolle sono rosse e di qualità e i wurstel sono ottimi e li produce artigianalmente un macellaio bavarese da tempo in città.

4

4-1

Con l’Immuginazione veniamo trasportati nella più autentica tradizione oristanese col muggine protagonista, mentre c’è ancora spazio per la Sardegna con la pizza al Casizolu del Montiferru, tartufo estivo di Laconi e rucola.

5

5-1

5-2

Meritano sicuramente un assaggio anche la Napoli con acciughe del Cantabrico e capperi di Selargius, quella al Parmigiano stagionato 36 mesi, crema e polvere di melanzana, pomodorino appassito e basilico. Interessante anche la pizza di stampo vegetariano con purea di patate al Parmigiano stagionato 36 mesi, insalata di peperoni e riccia.

6

6-1

Ma i condimenti non devono (e non fanno) dimenticare la bontà dell’impasto, ottenuto da semola di grano duro, farro e farina tipo 1, che regala un bordo alto e croccante e un interno morbido e fragrante. La lievitazione è assolutamente naturale, qui si usa Su frammentu: è il lievito madre secondo la lingua sarda ed lui che dà origine a tutto, a partire dal nome. Framento.

7

Reporter Gourmet – La redazione

Tutte le fotografie sono di Pietro Pitzalis – www.reportergourmet.com

 

Pizzeria Framento

Corso Vittorio Emanuele II 263 – Cagliari (CA)

Tel. +39 070 682013

Mail: info@framento.it

Il sito web della pizzeria

1 commento

  1. Sono stata più volte da Josto ad Oristano, mi dispiace che non ci sia più! Buona fortuna x questa nuova avventura, appena possibile andrò ad assaggiare la pizza realizzata con la semola del giovane Pittau di Sanluri. Un grande applauso a tutti i sardi che collaborano tra loro x realizzare prodotti genuini e di qualità di cui noi tutti possiamo godere!!

  2. La pizza COME DEVE ESSERE FATTA! Bordo alto che pare pane,lievito madre,centro sottile,ingredienti semplici e di granqualità, dimensioni giuste,nè troppo grande nè troppo piccola….Insomma perfetta! E lasciatemelo dire, da “napoletana” me ne intendo….

  3. Io ci sono stato… credetemi, da non perdere…..mai mangiata una pizza così buona anzi 4 perchè tante ne ho gustate!

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here