El Toro Loco: il food truck che è diventato un impero della carne in Florida

Appassionato di barbecue, è partito da un food truck per costruire il suo impero della carne (che oggi conta ben più di una manciata di ristoranti). Conosciamo meglio Aldo Espinosa Moreno.

0
407
La notizia

Ceo, imprenditore ed Executive Chef: sono questi i tre volti di Aldo Espinosa Moreno, il re indiscusso della carne in Florida. Nato a L’Avana, Aldo a soli undici anni si trasferisce con la famiglia negli Stati Uniti e proprio qui scopre la sua innata passione per la gastronomia. Nessuna scuola di cucina, ma le lunghe ore trascorse da solo mentre i genitori erano al lavoro l’hanno portato a sperimentare nuove ricette e ad innamorarsi del mondo del barbecue, tanto da iniziare a viaggiare per testare i vari metodi di cottura.

Per Aldo, però, il vero anno di svolta è il 2014, quando decide di posizionare un food truck davanti al campus della Florida International University. Il menu proposto da quel piccolo camioncino era basato esclusivamente sulla carne, con l’ambizioso obiettivo di guadagnare il mezzo milione di dollari di cui aveva bisogno per aprire un ristorante tutto suo.

Il concept di Espinosa ha da subito conquistato la folla, tanto da riuscire ad inaugurare El Toro Loco Churrascaria già nel 2017. Oggi, appena 5 anni dopo, quest’insegna è considerata la migliore steak house di Miami e conta  6 sedi fisiche, quattro food truck, un centro di distribuzione a Doral (“El Toro Loco Meat Distribution”) una macelleria e un mercato gourmet (“El Toro Loco Butcher Shop”), un negozio di design (“El Toro Loco Home and Design“) che si occupa dell’allestimento di tutti i suoi progetti, una società di sport e intrattenimento (“El Toro Loco MMA“), nonché un programma televisivo nazionale (“El Toro Loco TV Show“) e un marchio di abbigliamento e merchandising noto come “El Toro Loco By Aldo“: un vero e proprio impero.

Il segreto del successo negli affari è la determinazione a finire ciò che si inizia: anche se tutte le strade hanno ostacoli, ogni grande imprenditore sa che se cade deve continuare ad evolvere e a trovare alternative per raggiungere il proprio obiettivo. Come imprenditore non considero mai che il fallimento sia una possibilità”, racconta Espinosa. Non soddisfatto che tutti i suoi ristoranti offrano esclusivamente le migliori carni del mondo come Wagyu giapponese A5, Wagyu australiano, Wagyu americano di categoria Gold, chef Espinosa ha  in serbo nuovi ambiziosi progetti come  “El Toro Loco Express”, un chiosco self-service con un sistema di ordinazione espresso che presto aprirà a Miami e un nuovo ristorante a Little Havana entro quest’anno.

Fonte: forbes.com.mx

Trovi qui l’articolo cliccabile

Foto: @El Toro Loco