Chi è Nobu Matsuhisa, lo chef di 74 anni con oltre 60 ristoranti di sushi

Ha 74 anni, oltre 60 ristoranti, 14 hotel e un impero del sushi in continua espansione, ma se copiano i suoi piatti non si arrabbia: “Al contrario, ne sono felice”. Nobu Matsuhisa ci spiega come inquadrare il “plagio” da un’altra prospettiva!

0
63
La notizia

Lo chef Nobu Matsuhisa ha 74 anni ed è proprietario di un impero di ristoranti (in partnership con Robert De Niro): oltre 60 locali sparsi in cinque continenti, più Nobu Singapore, da poco inaugurato all’interno del Four Season. Lo chef giapponese, noto per i suoi piatti ricercati a base di pesce crudo e per questo copiato in tutto il mondo, ha iniziato tanto tempo fa a lavorare in un modesto sushi bar di Tokio.

Lì è iniziata la sua carriera, in parallelo a una serie di viaggi in Sud America, perché la sua cucina è sì giapponese, ma con nette influenze tipiche dell’America Latina. Stante la grande notorietà, Nobu non ha perso interesse per lo studio del cibo, né la curiosità spontanea che lo ha sempre guidato verso piatti ed ingredienti nuovi.

In ogni pietanza accostiamo tutti e cinque i gusti: dolce, salato, amaro, acido e umami. Usiamo anche un massimo di cinque prodotti, perché troppi elementi restituiscono un sapore confuso”, ha raccontato lo chef a proposito della sua linea di cucina; riguardo il fatto che in molti locali giapponesi in giro per il mondo i suoi piatti vengano replicati e copiati, non si innervosisce e non reclama diritti d’autore.

“Sono molto orgoglioso”, dichiara. “La gente copia, ma i clienti sanno che è il mio lavoro.” E che lavoro. Lo chef giapponese, infatti, è attualmente proprietario 51 ristoranti Nobu, 11 locali di fascia più alta targati Matsuhisa e, infine, 14 hotel. Ma Nobu ha anche le idee chiare: è fiero di ciò che ha costruito e, anche se l’esperienza maturata alla sua età è a dir poco notevole, continua ad apprendere ricette e ingredienti dei nuovi paesi in cui inizia da capo le sue attività, Non solo: a differenza di molti colleghi che vanno su tutte le furie quando i loro piatti vengono copiati, considera il plagio motivo di grande soddisfazione personale. Perché le sue creazioni attecchiscono in ogni dove.

Fonte: lifestyleasia.com

Trovi qui l’articolo cliccabile