Cafè Sacher: il tempio della torta al cioccolato apre a Trieste

Grazie ai due imprenditori Dizzi Alfons e Erich Bernhardt lo storico Cafè Sacher arriva anche in Italia: prevista a dicembre l’apertura a Trieste.

0
463
La notizia

Era il 1832 quando il giovanissimo pasticciere Franz Sacher, all’epoca sedicenne, creò per il principe Klemens von Metternich quella che rappresenta una vera e propria icona dei dessert. Appassionato di cioccolato, lo ha reso l’ingrediente principe della torta austriaca per eccellenza (qui rivisitata dal nostro Iginio Massari) che ha attraversato il tempo rimanendo un vero e proprio simbolo dell’arte pasticciera.

Crediti Cafè Sacher

Non a caso, il luogo che meglio ne rappresenta la storia, il celeberrimo Cafè Sacher a Vienna, è diventato meta di esperti, appassionati e curiosi che desiderano assaporare una fetta di torta preparata secondo la ricetta originale, comodamente seduti a uno degli eleganti tavolini che riempiono le raffinate sale interne o si affacciano sulla via dedicata al passeggio. E oggi quel “Cafè”, il suo stile e la storia che lo contraddistingue, sta per arrivare in Italia, precisamente a Trieste.

L’apertura è prevista per Natale 2022, secondo un progetto nato dai due imprenditori austriaci Dizzi Alfons e Erich Bernhardt che, ottenuta la licenza dal Cafè Sacher di Vienna, hanno deciso di portarne il sapore e la magia in terra triestina, conosciuta anche come la “Vienna sul mare”.

A ospitare la caffetteria, gli ambienti di via Dante 1, ovvero dove sorgeva lo storico negozio di calzature e pelletterie “Rosini”. L’idea è quella di rispettare gli arredi e la scelta stilistica del Cafè originario, dando risalto al disegno degli interni del palazzo, risalenti al 1913, con l’importante supporto dell’architetto Aulo Guagnini e di un gruppo di restauratori e artigiani di rinomata professionalità.

Crediti Cafè Sacher

Fonte: triesteallnews.it

Trovi qui l’articolo cliccabile