Vienna: lo storico Cafè Phil vieta l’accesso ai clienti con pc

L’utilizzo esagerato dei laptop ha costretto il Cafè Phil di Vienna a vietare l’utilizzo dei pc al suo interno. Come reagiranno i clienti?

0
84
La notizia

Torniamo a parlare con le persone e a leggere i libri”: questo l’invito del Cafè Phil in Gumpendorfer Straße, nel 6° distretto di Vienna, che dallo scorso lunedì ha imposto il divieto di utilizzare i laptop all’interno del locale.

Una media di 25 pc nel bar sono troppi, nessuno comunica con chi gli sta attorno, tutti guardano semplicemente il proprio schermo. Non solo: così facendo, queste persone occupano i posti a sedere per i clienti a cui, invece, piace fare colazione“, afferma Thomas Grögler, amministratore delegato del Cafè.

Crediti Denise Auer

L’utilizzo così intenso dei computer, secondo Grögler, ha cambiato la filosofia alla base del locale; quest’ultimo dispone infatti di una libreria che viene ormai totalmente ignorata dagli avventori. “Ora faremo un mese di prova e vedremo come va“, afferma Grögler. Tuttavia, tra le 12:00 e le 13:00 è stata istituita la Laptop Happy Hour, unica occasione in cui i dispositivi possono essere utilizzati -oltre che in caso di emergenza, ovviamente. Questa scelta controcorrente è stata una sorpresa per diversi clienti, ma il personale non ha riscontrato molti problemi.

“I clienti capiscono. Alcuni tornano e altri vengono qui proprio perché apprezzano l’iniziativa”, continua Grögler. Le opinioni sul divieto di utilizzo dei device, tuttavia, sono contrastanti: “È un peccato, mi è sempre piaciuto venire a studiare/lavorare/scrivere e nel frattempo davo un’occhiata alla vasta gamma di libri“, ha scritto un utente di Facebook. “Finalmente un bar che non mi infastidisce” e “Penso che sia davvero una buona idea“, commentano altri. Café Phil manterrà il divieto di laptop fino al 13 giugno.

Successivamente, verrà fatto un sondaggio su Facebook e Instagram per studiare come è stato accolto dai clienti l’esperimento e il risultato che ne scaturirà sarà vincolante. In ogni caso, nessuno verrà espulso dal locale. “Se qualcuno non lo sa e apre il proprio laptop, il nostro personale di servizio lo segnalerà semplicemente in modo amichevole”, afferma Grögler.

Fonte: diepresse.com

Trovi qui l’articolo cliccabile

Foto: Crediti Cafè Phil Wien