José Andrés cambia nome alla sua insalata russa: “Si chiamerà ‘ucraina’”

Sui social, José Andrés ha dichiarato che cambierà il nome dell'insalata russa nei suoi ristoranti: da oggi si chiamerà "insalata di Kiev" o insalata “ucraina”. Un piccolo gesto dello chef spagnolo per comunicare il desiderio di un grande cambiamento.

0
278
La notizia

Poeti, scrittori e letterati hanno speso qualche parola almeno una volta per elogiare i piccoli gesti quotidiani. Le piccole cose sono alla base dei grandi cambiamenti: questo è ciò che spesso hanno provato a insegnarci. È di certo un piccolo gesto, quello del top chef José Andrés, che ha recentemente scelto di cambiare il nome delle insalate russe servite nei suoi ristoranti. Ma chi può negare che non abbia un grande messaggio alle spalle e non possa forse, un giorno, anche portare a qualche cambiamento più significativo per qualcuno?

Crediti Josh Tells

D’altronde, lo chef spagnolo è il fondatore della ONG World Central Kitchen, un’organizzazione che sta offrendo aiuti umanitari in Ucraina dopo l’invasione russa. La sua ONG ha subito un attacco da parte dei russi: uno dei ristoranti di Andres è stato bombardato. Il locale che ha subito il bombardamento russo era situato nella città ucraina di Kharkov. Il blitz ha provocato il ferimento di quattro partecipanti alla missione e la morte di una persona non affiliata all’organizzazione. Approfittando del viaggio del presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, in Ucraina, José Andrés ha incontrato il leader, giorni dopo l’attacco al suo ristorante. Un incontro che lo chef ha definito “molto importante” per sostenere “la lotta per la libertà e la democrazia”.

Crediti Blair Mezibov

Dopo aver spiegato al presidente la situazione nel dettaglio dal punto di vista di chi vive questa guerra, José Andrés ha condiviso una notizia del media ucraino The Kyiv Independent. A quanto pare, il governo di Kiev ha cambiato il nome di un iconico arco dell’era sovietica che si trova nella capitale: sarà ribattezzato “Arco della Libertà “.

Pixabay

Ecco che, dunque, anche lo chef spagnolo ha voluto dare il proprio contributo cambiando i nomi dei piatti: da oggi tutti i suoi ristoranti offriranno insalate ‘ucraine’ e non più ‘russe’.  Che il suo gesto possa ispirare il popolo ucraino o il resto del mondo?

Crediti Think Food Group

Fonte: huffingtonpost.es

Trovi qui l’articolo cliccabile

*Foto del piatto a scopo rappresentativo