“Il Mugaritz non mi basta più: apro un ristorante completamente dedicato alla brace”. Il nuovo progetto di Andoni Luis Aduriz a San Sebastian

Un locale incentrato sul fuoco, protagonista della cucina tipica degli asadores baschi: questo il nuovo progetto di Andoni Luis Aduriz nei Paesi Baschi. Lo chef del Mugaritz svela i dettagli in vista dell’apertura.

0
132
La notizia

Big news dai Paesi Baschi, hot spot della cucina mondiale: uno dei cuochi più creativi e avanzati del mondo, Andoni Luis Aduriz, aprirà nel 2022 un altro ristorante a San Sebastian, poco distante dal suo celebrato Mugaritz. Avrà sede in quello che era il Ni Neu Restaurant del Kursaal Conference Centre, che chiuderà dopo l’avvio a opera di Martin Berasategui e 12 anni di gestione da parte del gruppo IXO (guidato sempre da Aduriz insieme a Bixento Arrieta) il prossimo 7 febbraio, per riaprire in una nuova veste.

Crediti Javier Hernandez

La proposta, sviluppata dallo chef in tandem con un’équipe multidisciplinare del gruppo, sarà incentrata sul fuoco, protagonista della cucina tipica degli asadores baschi. “Mi sono sempre sentito attratto dal legame che il fuoco ha avuto con le diverse culture del mondo e da come ci siamo rapportati ad esso sotto il profilo gastronomico, dall’antichità fino a oggi”, ha commentato Aduriz. La ristrutturazione degli spazi, che continueranno ad estendersi sulla veranda esterna prospicente l’estuario e sulla terrazza con vista panoramica, durerà qualche mese. Ciò che non intende cambiare, è il legame profondo fra la città e un ristorante, che è stato attivo nella democratizzazione delle conquiste gastronomiche d’avanguardia grazie al format popolare e decontratto. Si calcola che 400 coppie lo abbiano scelto per celebrare il loro matrimonio e oltre 1000 eventi siano stati ospitati al suo interno, all’unisono con la frenetica vita culturale cittadina.

L’inaugurazione, pandemia permettendo, si svolgerà prima dell’estate in uno stile “informale e accogliente”, se possibile ancora più aperto alla città. “Pensiamo sia necessario un cambiamento negli spazi e nei concetti, visto che il Kursaal è molto attivo. La parte bassa somigliava a una caffetteria, quella alta necessitava di una trasformazione. Vogliamo creare qualcosa di nuovo, al servizio dei locali e dei baschi. L’esperienza ci insegna che bisogna innanzitutto pensare alla gente del posto, cui possono eventualmente aggregarsi gli stranieri. Per questo vogliamo qualcosa di casual, adatto ai tempi e alle nuove abitudini del consumatore. Ma il fuoco non sarà inteso come si fa comunemente da queste parti, piuttosto in un modo diverso, basata sulla brace, l’affumicatura e diverse tecniche. Ci stiamo ancora lavorando”.

Il locale in basso dovrebbe essere aperto tutti i giorni; quello in alto solo in occasioni speciali, come succedeva già al Ni Neu. Il gruppo IXO amplia così la sua offerta, che già comprende oltre al Mugaritz il Nerua del Guggenheim di Bilbao, il suo Bistrò, Bodegon Alejandro e TOPA Sukalderia, sempre a San Sebastian.