Alain Ducasse sceglie uno chef italiano per il suo nuovo ristorante: Alessandro Lucassino guiderà il Salon des Manufactures a Parigi

Enfant prodige di origine toscana e ducassiano di formazione, Alessandro Lucassino è stato scelto dal grande chef francese per firmare la proposta gastronomica del suo nuovo ristorante Salon des Manufactures.

0
311
La notizia

Ducasse è la personificazione del cuoco moderno, l’unico chef che ha ottenuto tre stelle Michelin in tre Paesi differenti, riuscendo a rendere la cosiddetta haute cuisine democratica perché alla fine “un ristorante è un posto dove andare a mangiare!”. Sono sette i paesi e tre i continenti dove lo chef-imprenditore più globalizzato di tutti esprime al meglio concetti quali il bien vivre e il bien manger, continuando a stupire con nuove aperture in cui si incontrano molteplici savoir-faire.

Crediti sortiraparis.com

Per la sua ultima impresa, il pluristellato sceglie ancora Parigi: proprio nella Villa Lumière lo scorso ottobre ha inaugurato un goloso concept degno delle più grandi sale da tè viennesi. Si chiama Salon des Manufacture, il nuovo spazio al primo piano del pop-up di Palais-Royal, fucina gastronomica che già unisce gelato e cioccolato, un luogo di espressione dell’artigianalità che propone una cucina delicata con abbinamenti sorprendenti, tra piatti serviti con un gelato o un sorbetto e una carta snack suddivisa tra due antipasti, quattro secondi e quattro dessert.

Foto dalla pagina Instagram di Alessandro Lucassino

Un menu molto salutare, lontano dalle rinunce e studiato dal giovane italiano Alessandro Lucassino, chef di origine toscana e ducassiano di formazione, che appena uscito della brigata di Plaza Athénée Paris firma la nuova proposta del salotto dove la finestra che dà sul regale Palais Royal disegna una delle quinte più accattivanti della città, in un quartiere che irradia un’aura di lusso. Situato al civico numero 11 di Rue des Petit Champs, il Salon des Manufactures combina i sapori e il know how delle manifatture di Le Chocolate Alain Ducasse, di Le Cafe Alain Ducasse e di La Glace Alain Ducasse grazie a una mappa immaginata dallo chef Lucassino che qui introduce alcune delle sue ricette preferite, tra le quali il cavolfiore arrosto e infuso di caffè o il tortino dal cuore morbido.

Foto dalla pagina Instagram di Alessandro Lucassino

Aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 15:00, e l’imperdibile rendez-vous del brunch solo la domenica, si potranno assaggiare gelato alla vaniglia affogato nel caffè e tanti altri dessert stagionali come una composizione di melata cotogna, sidro e grano saraceno. Da un antipasto fresco e corroborante a base di yogurt, cetriolo e menta si passa così a un’altra portata dal gusto più esotico con lenticchie, cipolle rosse e finger lime in cui intingere patatine di ceci.

Crediti sortiraparis.com

Un ottimo inizio a cui segue una melanzana bruciata con condimento all’aglio nero e semi di melograno servita con sorbetto alla melagrana e menta oppure del tonno, prugna e verbena appena cotti e in abbinamento a una granita di mandorle. Sempre dal mare, il ceviche di orata con avocado e basilico rinfrescato da un sorbetto di mela verde-basilico-lime. Al momento del dolce la scelta può ricadere su fichi crudi e al forno, lime e shisho, ancora il sorbetto al limone e non manca, naturalmente, un dolce simbolo della gastronomia francese che piacerà a tutti gli amanti del cacao: il soufflé al cioccolato di origine peruviana al 70% insieme a una pallina di gelato al cioccolato.

Crediti Salon De Manufactures

Un luogo dal fascino discreto e romantico, impreziosito da moquette e tessuti floreali che incorniciano le ampie vetrate e altri dettagli che annunciano tutte le prelibatezze che si andranno ad assaggiare. Dalle 15:00 fino alle 19:00, il Salone suggerisce un menu pomeridiano con protagonisti gelato e cioccolato che arrivano sulla tavola dei buongustai per il rituale dell’afternoon tea. Durante il consueto orario della merenda, l’italiano ormai naturalizzato francese delizia, invece, i palati più raffinati con cioccolata calda in combo con madeleine di proustiana memoria, e altre amenità a misura di gourmand come la torta al limone o al cacao e sontuose coppe ghiacciate con cioccolato, limone e vaniglia.

Fonti: foodandsens.com, sortiraparis.com