La bottega 2.0 che ha trasformato le tipiche bombette pugliesi in un piatto gourmet: il Mannarino a Milano

Un format moderno, al passo con i tempi, ma con forti richiami al passato. La bombetta pugliese diventa gourmet nella macelleria 2.0 più “in” di Milano: Il Mannarino.

0
62
Il Mannarino

Siamo nel cuore pulsante di Milano, della vita frenetica della città più internazionale d’Italia, ma quando si aprono le porte di Mannarino ci si dimentica del caos là fuori. Si respira aria di bottega di quartiere, con quel bel bancone macelleria che si staglia all’ingresso. La parola d’ordine è bombette pugliesi, ma rivisitate per essere degustate con coltello e forchetta, e non più street food da passeggio.

Aggiungiamo anche svariati tagli di carne che si possono acquistare come in macelleria o consumare seduti comodamente al tavolo in un ambiente casual, ma molto curato. Il Mannarino è allo stesso tempo macelleria di quartiere, ristorante ed e-shop: un mix moderno, al passo con i tempi, ma con forti richiami al passato.

La Storia

Il progetto Il Mannarino nasce a Milano nel 2019 da un’idea di Filippo Sironi e Gianmarco Venuto, due giovani imprenditori brianzoli con il desiderio di restituire valore e centralità all’arte della macelleria, ma in chiave più moderna. Oltre alla funzione vera e propria di negozio di quartiere, il progetto offre un servizio di ristorazione e di acquisto online attraverso la propria piattaforma e-commerce. Il tutto basato su tre principi cardine che tracciano le linee guida de Il Mannarino: qualità, salvaguardia del benessere degli animali e consapevolezza del consumatore.

Il Mannarino, termine che indica il coltello da cucina utilizzato dai macellai per tagliare la carne al banco, ma anche il macellaio di fiducia, vuole riportare in auge il concetto di bottega artigiana, accogliente e di quartiere, come elemento che ridia valore alle piccole attività messe all’angolo dai ritmi vorticosi della città. Il tutto condito con della sana convivialità e con la semplicità e il calore delle mura di casa. Il loro claim “Scelto, tagliato, grigliato” non potrebbe essere più diretto e azzeccato, e ci sarebbe da aggiungere “e assaporato con gusto”.

Il format

Il Mannarino nasce per diventare punto di riferimento per chi ama la carne di qualità, ma anche per far due chiacchiere e farsi consigliare dal macellaio di fiducia. Che il concept sia di successo lo sottolineano le 4 aperture in due anni in un periodo tutt’altro che facile per la ristorazione. Si è partiti nel giugno 2019 in piazza De Angeli 1, proseguendo con altre due aperture nel centro di Milano, via Carlo Tenca 12 e via Galvano Fiamma 4/6. Il 30 giugno 2021 Il Mannarino inaugura la sua quarta macelleria di quartiere con cucina ad Arcore, in via Alfonso Casati 80, nel cuore della Brianza.

Un modello di successo che lavora molto bene anche grazie al suo lato digitale. Il Mannarino è infatti fortissimo online, grazie ad un e-commerce ben costruito – e alla qualità del prodotto in vendita, ovviamente – che permette la consegna di prodotti freschi in tutta Italia, e alle pagine social curate e al passo con i tempi.

La parola d’ordine, come è intuibile, è carne di alta qualità, ma è solo uno dei punti di forza de Il Mannarino. Il design dei locali è attento ai dettagli, offre calore e riparo dall’impeto e vorticosità della vita milanese, ma è anche raffinato, curato e piacevole. L’atmosfera è all’apparenza rustica, con elementi d’arredo ispirati alla Puglia, ma con il tocco del designer Gianmarco Venuto che dona eleganza agli spazi.

I piatti

L’elemento che ruba la scena è il banco macelleria che campeggia all’entrata in tutta la sua maestosità, mettendo in mostra senza pudore la sua merce.

Bombette pugliesi di tutti i tipi, costata bavarese, l’immancabile fassona piemontese, la manza lombarda, salsicce e manzo argentino e australiano. E guai a non citare vitello, maiale – tra cui il maialino nero delle Murge -, pollo, tacchino, agnello, ma anche preparati come i torcinelli fatti a mano, tipici della tradizione del Sud Italia.

Occorre, però, soffermarsi sulle bombette pugliesi, vero cavallo di battaglia de Il Mannarino. Sono senza dubbio l’ospite d’onore del banco macelleria, tronfie e gustose nella loro semplice golosità. E a Il Mannarino l’hanno capito bene, quindi via con le bombette di capocollo di maiale, di tacchino o manzo, ripiene di speck, fichi e caciocavallo oppure farcite con gorgonzola e pistacchio. Ce n’è per tutti i gusti, compresa la bombetta speciale che rimane in menù per tempo limitato. E se non avete tempo per gustare le bombette ai tavoli, nessun problema: cucinatele a casa grazie alle precise istruzioni di cottura in allegato ai vostri acquisti.

Dopo tanta e buona carne, non può mancare un accompagnamento che sgrassi il palato. E quindi ecco che possiamo rinfrescarci con un’insalata mista – davvero ben congegnata, che per nulla ricorda quelle tristi insalatone in cui a volte ci si imbatte! -, delle verdure grigliate accompagnate da un trito di capperi per donare sapidità, una caponatina pugliese, e fave e cicoria. L’esperienza a Il Mannarino è godereccia, diretta come i suoi sapori ben definiti e veraci, e accompagnata da uno staff di sala giovane, solerte e accogliente. Che sia a casa o al ristorante, lasciatevi andare e perdetevi in questo paradiso di costate, filetti e, ovviamente, bombette pugliesi.

Indirizzi

Il Mannarino

Piazza de Angeli, 1 – 20146 Milano

Via Carlo Tenca, 12 – 20124 Milano

Via Galvano Fiamma, 4/6 – 20129 Milano

Via Alfonso Casati, 80 – 20862 Arcore (MB)

info@ilmannarino.it

www.ilmannarino.it