Il ristorante che serve solo caviale e champagne: il tristellato Thomas Keller apre un tempio della gastronomia di lusso

Il felice matrimonio fra due prodotti iconici della ristorazione di lusso come caviale e Champagne diventa protagonista di un intero menu: accade a Yountville, in California, dove il tristellato Thomas Keller ha appena inaugurato un caviar restaurant molto particolare.

0
145
La Notizia

Che il binomio caviale-Champagne fosse un abbinamento vincente lo si sapeva fin dai tempi dello Zar, quando i reali russi -e con loro i sovrani europei- per sottolineare la distanza delle classi popolari da quelle borghesi più agiate, pasteggiavano per snobismo con questi straordinari prodotti capaci di accomunare due parti di mondo completamente diverse. Siamo quindi ben prima della Rivoluzione d’Ottobre che cambiò i destini della Russia, ma non quelli di un abbinamento oggi ancora sinonimo di lusso.

Un abbinamento tra l’altro perfetto, dove le rotondità dei grassi monoinsaturi, degli omega 3 e dei lipidi del caviale trovano il completamento nelle acidità delicate degli champagne francesi. Un matrimonio che ha sempre eccitato le fantasie dei foodies, conservando il suo appeal inalterato nonostante il passare degli anni. Un connubio che ha colto le fantasie anche di Thomas Keller, chef dei ristoranti Per se e The French Laundry, entrambi tre stelle Michelin, che ha appena lanciato sulla West Coast l’idea di aprire uno spazio lounge dedicato a questo classico abbinamento.

Crediti C Magazine

Per questa avventura di fascia alta Keller si è messo in società con l’esperta di caviale Shaoching Bishop, aprendo a Yountville, in California, il Regiis Ova Caviar & Champagne Lounge. All’interno degli spazi finemente arredati saranno presentate le varietà più pregiate di caviale, distribuite da Regiis Ova che, oltre ad essere un raffinato luogo di degustazione, è anche un marchio registrato. “Abbiamo deciso di introdurre qualcosa che non si era mai visto prima a Yountville, creando una lounge vivace e divertente con champagne, caviale e musica dal vivo, dove gli avventori potranno rilassarsi, riunirsi e festeggiare insieme”, ha affermato Keller.

Il menù permetterà di scegliere tra snack a base di caviale, ossia piccoli piatti da condividere per aristocratici aperitivi, e piatti più sostanziosi per un vero e proprio pasto a base di uova di storione. La carta include il salmone affumicato dello chef Daniel Boulud e il carpaccio di Wagyu A5 della prefettura di Iwate. C’è anche pollo fritto al latticello, rifinito con una generosa quenelle di caviale reale, patatine fritte e salsa di cipolle francese. I dessert comprendono una selezione de La Fôret Bon-Bons, realizzata da Wendy Sherwood, che è stata nella brigata tristellata di The French Laundry e adesso condivide questa nuova avventura culinaria di Thomas Keller.

Gli avventori possono anche decidere per delle degustazioni di solo caviale con porzioni da cinque grammi di Ossetra, Hybrid, Supreme, Siberian e Salmon Roe, servite con alcune classiche guarnizioni come la crème fraîche, le uova di mimosa e l’erba cipollina. “Il caviale può essere un lusso quotidiano compatibile con la tutela dell’ambiente”, ha affermato la socia in affari dello chef, Bishop. “Con la nuova lounge abbiamo l’opportunità di far capire questo ai nostri clienti, invitandoli a conoscere le nostre varietà e soprattutto le pratiche di approvvigionamento sostenibile del caviale”.

Per quanto riguarda gli champagne in abbinamento, la lista è curata da Michel Couvreux (responsabile dell’offerta beverage di Per Se e di The Surf Club) e Andrew Adelson (capo sommelier di The French Laundry). In carta sarà possibile trovare le maison più famose come Dom Pérignon, Piper-Heidsieck, Krug e Ruinart o Palmer & Co, azienda iconica di Champagne a livello mondiale. Non mancheranno comunque le etichette più economiche di viticoltori californiani ed europei, come ha messo bene in evidenza l’edizione 2021 dell’International Wines and Spirits Competition. Tra queste c’è il Maison Mumm RSRV 4.5 Grand Cru Brut NV, venduto a 50 dollari negli Usa. O anche il Black Reserve Brut NV, venduto a 56 dollari e proveniente dai possedimenti Lanson, una delle più antiche maison di champagne in Francia, risalente al 1760.

Il lounge bar è aperto dal giovedì al sabato dalle 17 alle 23 e la domenica dalle 15 alle 19. Impreziosito da eleganti complementi d’arredo, selezionati dal designer Ken Fulk, il locale presenta spazi accoglienti e lussuosi, che esaltano il senso del bello per i commensali. Sia nel dehors esterno, situato in un verdissimo giardino, o nelle sale interne, gli ospiti potranno anche godere della musica di artisti della Bay Area, che saranno chiamati ad esibirsi ogni sera. Caviale e champagne potrà anche essere un lusso quotidiano, che dai tempi dei Romanov ai giorni nostri si è democraticizzato notevolmente, ma resta lo stesso un lusso non ancora del tutto a buon mercato. Il contesto in cui viene servito è lì a ricordarcelo.

Fonte: robbreport.com

Foto chef: Crediti Thomas Keller

Foto Piatti: Crediti Regiis Ova