Successo per l’asta “Stars 4 Children” di Michelin: raccolti oltre 60.000 €

35 chef stellati insieme per sostenere Save the Children, nell’asta benefica organizzata da Michelin a sostegno del progetto “Riscriviamo il Futuro” a favore dei bambini.

0
53
L'Evento

Ben 35 chef stellati, riuniti per una causa comune, hanno firmato i 60 prestigiosi lotti messi all’asta in occasione dell’iniziativa “Stars 4 Children”, organizzata da Michelin e 6enough, in favore di Save the Children– Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro. Ed è stato un grande successo, lo testimoniano i risultati della raccolta fondi che ha superato i 60.000 euro al termine di 8 ore di diretta.

“Siamo felici di aver preso parte a questa iniziativa e dell’importantissimo risultato ottenuto, per il quale un ringraziamento va rivolto a Luigi Bitonto, fondatore della 6enough, che ha ideato e coordinato questa raccolta fondi, e a tutti gli Chef che, nonostante il periodo non facile, hanno risposto positivamente alla nostra chiamata.” – ha sottolineato Marco Do, Direttore Comunicazione Michelin Italia – “Oltre che un riferimento nel settore della ristorazione, Michelin è da diversi anni impegnata in numerose iniziative rivolte ai giovani studenti, per parlare e sensibilizzare in merito a temi quali sicurezza, sostenibilità e rispetto dell’ambiente. Motivi che ci hanno portato ad abbracciare immediatamente questo progetto, che contribuirà concretamente al futuro di molte famiglie italiane.”

L’evento ha messo in luce la grande volontà di fornire il proprio contributo, quello spirito solidale capace di lenire i momenti e le situazioni difficili, ma anche l’intramontabile passione nazionale verso la buona cucina e il richiamo mediatico dei suoi protagonisti: Ne è un perfetto esempio, il percorso culinario per due persone presso ristorante Villa Crespi, regno dello chef Antonino Cannavacciuolo, battuto per 4900 euro.

Riscontri, gradimento e donazioni molto importanti quindi, tanto che i 60 lotti assegnati hanno ricevuto più di 1200 offerte, a cui si sono aggiunti alcuni cimeli rari e unici come la statua dell’Omino Michelin in ceramica, firmata da tutti e 35 gli chef segnalati dalla Guida Michelin 2021 che hanno partecipato all’iniziativa, assegnata a ben 3200 euro. Stessa somma anche per l’esclusiva giacca da chef autografata dagli 11 chef tristellati italiani.

Il ricavato di “Star 4 Children” verrà destinato al programma “Riscriviamo il Futuro”, creato per garantire opportunità educative adeguate a numerosi bambini in Italia, duramente colpiti dalle problematiche economiche che molte famiglie si stanno trovando ad affrontare a causa di questa pandemia.

“Essere stati i beneficiari di questa asta ci rende particolarmente orgogliosi. Un evento che ha visto una partecipazione così sentita soprattutto da parte degli chef che hanno messo in campo, seppur in un momento difficile per loro, tutta la loro professionalità e tutto il loro entusiasmo riuscendo ad arrivare ad un risultato così importante. “Riscriviamo il Futuro” ha un obiettivo ambizioso in una situazione come quella della crisi covid-19, riscrivere il futuro dei bambini che continuano a pagare un prezzo altissimo in questa pandemia. Per noi l’aiuto dell’asta è estremamente prezioso e per questo volevo ringraziare Michelin e gli organizzatori e tutti gli chef, per aver promosso un evento così importante e così bello” – ha dichiarato Daniela Fatarella, Direttrice Save the Children Italia.