Sydney non si ferma: quali sono state le migliori aperture del centro nel 2020

Nonostante tutte le sue difficoltà, il 2020 per il settore dell’ospitalità di Sydney è stato ricco di novità, nuovi progetti e restyling di locali e menu.

0
31
La Notizia

Negli ultimi anni il settore dell’ospitalità di Sydney si è dimostrato sempre molto vivace, soprattutto considerando la piuttosto recente e spesso assente tradizione gastronomica australiana. Anche nel 2020, anno horribilis a livello globale, la ristorazione di una delle città più grandi d’Australia ha continuato su questo trend proponendo scoppiettanti e interessanti novità. Eccone alcune

 

A’mare

Un’atmosfera che rievoca l’opulenza italiana d’un tempo è quella che si respira non appena si entra ad A’mare Lo chef-proprietario Alessandro Pavoni propone ai suoi commensali grandi sapori dell’Italia settentrionale Sia il servizio che i piatti hanno quel sapore retrò con una “raffinatezza appariscente” che Sydney ama così tanto. Il pesto fresco, fatto a tavola, è il piatto più rappresentativo del ristorante.

Crown Sydney, livello 1, 1 Barangaroo Avenue, Barangaroo, crownsydney.com.au

 

Calabria Panineria 

The chilli crab at Chinta Ria Buddha Love. Photo: Wolter Peeters

La regina dei panini di Sydney Marcella Nelson-Aebi allarga il suo regno inaugurando una panineria nuova di zecca dove gustare panini dall’ora di pranzo fino a cena. Chef Marcella propone anche un menu speciale per la colazione per chi volesse iniziare nel modo più goloso la propria giornata: uovo e sopressa su focaccia, salsiccia di manzo italiana e uova fritte in olio d’oliva. Assolutamente da provare anche  la sua tipica schnitzel così croccante, così succosa o il jaffle di prosciutto e formaggio. 

252 George Street, Sydney

 

Chinta Ria 

Taco al pastor is worth a double order at Esteban. Photo: James Brickwood

I clienti abituali del primo ristorante dello chef-proprietario Simon Goh saranno felici nell’essere accolti  dalla statua del Buddha sorridente di tre metri che ora ha il posto d’onore nel nuovo locale a Darling Square. Il cibo proposto si ispira alla cucina malese in un ambiente accogliente e a prezzi competitivi.  Bignè di carote e patate al curry per soli 3$, roti con salsa di pollo al curry o un intero granchio con tutte le guarnizioni, incluso il pane fritto in stile cinese per non lasciare traccia della salsa che lo guarnisce. 

14 Nicolle Walk, Haymarket, chintariabuddhalove.com

 

Esteban 

Il team di Tequila Mockingbird di Paddington ha trasformato il vecchio sito del Grasshopper Bar in un ristorante messicano dislocato su due piani. Sorseggiando tequila si possono gustare tortillas fatte in casa e scegliere tra una vasta proposta di carne alla griglia. Assolutamente da ordinare la torta di patate dolci, se non altro per dire che si è assaggiata la crema di patate dolci in un ristorante che vende anche una tequila per 300 $. 

1 Temperance Lane, Sydney, estebanrestaurant.com.au

 

PS40

Char kwai teow is value-added with shellfish of your choice at Ho Jiak. Photo: James Brickwood

A prima vista sembra un elegante bar cittadino e un negozio di bibite che serve cocktail presentati in modo originale, ma nell’ultimo anno PS40 si è trasformato in molto di più. Noto  per i suoi cocktail, Michael Chiem proprietario-barista di PS40  ha deciso di andare oltre e sperimentare offrendo il suo spazio a chef che non hanno un proprio locale o semplicemente vogliono osare proponendo menu  fuori dagli schemi. I Takeover Tuesdays hanno visto cimentarsi tra i fornelli da Big Sam Young a Graeme Hunt (Chin Chin, Spice Temple Melbourne) a Toby Wilson (Rico’s Tacos). La proposta della cucina cambia con la stessa frequenza dei cocktail. 

Skittle Lane, Sydney, ps40bar.com

 

Ho Jiak è tutto speziato e molto carino

Tuna sushi at the tiny but mighty Kuon Omakase. Photo: Supplied

Non c’è posto migliore del nuovo ristorante cittadino dello chef Junda Khoo per godersi un pasto specializzato in piatti tipici della città malese di Penang. Se il portafoglio lo consente è d’obbligo scegliere  il granchio intero fritto nel wok con burro e uovo di anatra salato, così come il leggendario char kwai teow.

125 York Street, Sydney, hojiak.com.au

 

Kuon Omakase 

Bisogna prenotare con largo anticipo per assicurarsi uno degli 11 posti a sedere in questo ristorante in cui non è lasciata alcuna parola al cliente, l’unica scelta possibile infatti è il menu “”trust the chef”. La proposta “al buio” è un menu  degustazione di 20 portate che cambia ogni giorno, composto da piatti giapponesi realizzati dalle abili mani degli chef Hideaki Fukada e Jun Miyauchi.

Shop 20, 2-58 Little Hay Street, Sydney, kuon.com.au

 

Chophouse

Merguez sausage with roasted fennel and harissa at the new Monopole. Photo: Edwina Pickles

Quando Matt Moran e la famiglia Solomon hanno rilevato per la prima volta la steakhouse di Sydney nel 2016, erano dirigenti solo di nome. Nell’ottobre dello scorso anno, però, Moran è intervenuto e ha lavorato e studiato lungamente con lo chef Scott Kim per sviluppare un menu che esprimesse maggiormente la sua idea di cucina. Le carni dry-aged restano l’attrazione principale, ma ora si possono scegliere anche: acciughe e lardo su pane tostato, burrata con pomodori e tartare di manzo. Oltre al menu anche l’ambiente  ha subito un profondo restyling. Il carrello dei whisky: di tutto rispetto.

25 Bligh Street, Sydney, chophousesydney.com.au

 

Monopole si è trasferito in città

The Jorge Perez rattlesnake mezcal at Cantina OK! Photo: Edwina Pickles

I ristoratori Nick Hildebrandt e Brent Savage hanno scelto una zona completamente nuova della città per il loro locale Monopole. Il wine bar, che in precedenza occupava uno spazio su Macleay Street a Potts Point, ora si trova dietro l’angolo del ristorante gemello The Bentley che si affaccia su Australia Square. Qui si può gustare un menu completamente ripensato grazie allo chef Brent Savage. 

16-20 Curtin Place, Sydney, monopolesydney.com.au

 

Cantina OK!

Maccheroncini pasta with lobster at Restaurant Leo. Photo: James Brickwood

Quello che era uno dei bar più piccoli di Sydney si è ora trasformato in un bar all’aperto che rievoca i i locali che si possono trovare a Melbourne. Grazie ad un allentamento delle regole sugli spazi per bere e mangiare all’aperto il team di OK!  può posizionare i tavoli per far sedere i propri clienti lungo il vicolo così da far sedere più commensali. Oggi  30 clienti possono ora sperimentare le gioie della macchina per il ghiaccio a manovella e gli ottimi margarita. Sydney ha finalmente l’opportunità di utilizzare tutto quello spazio all’aperto nel modo in cui era stato concepito: per il divertimento. 

Council Place, Sydney, okokok.com.au/cantina-o

 

Restaurant Leo 

Sydney Symphony Orchestra musicians treating Bennelong guests to dinner and a show. Photo: Edwina Pickles

Chi ama il cibo italiano con influenze giapponesi di Federico Zanellato al LuMi e la cucina moderna e rigorosa della signorina Karl Firla all’Oscillate Wildly oggi deve recarsi assolutamente a Restaurant Leo. I due chef hanno collaborato per portare a Sydney un ristorante italiano, delizioso e accessibile che soddisfa tutti i desideri per la propria lunch box come il risotto al nero di seppia e il burro di bagna cauda servito con la focaccia fatta in casa. 

Shop 1, 2-12 Angel Place, Sydney, restaurantleo.com.au

 

Bennelong 

La serie Live at Bennelong lanciata di recente coincide con un nuovissimo menu a la carte dello chef Rob Cockerill. Il menu di tre portate, che include un’insalata di verdure estive con feta, fichi, pepitas e un merluzzo al vapore con crema di limone intera, è disponibile ogni domenica da mezzogiorno alle 15.30 e costa 160$ a testa, più una tassa per la musica di 30$. La colonna sonora del vostro pranzo, curata da Phillip Johnston, includerà artisti del calibro di Tim Rollinson (DIG) e Lloyd Swanton (The Necks) con ospiti speciali come Jeremy Rose, Peter Dasent, Gary Daley e Virna Sanzone. 

Bennelong Point, Sydney, bennelong.com.au

 

Sammy Jnr cambierà l’ora dell’aperitivo

Clockwise from top right: Sergeant Lok’s snapper, Sichuan pepper squid, king prawns, and ocean trout. Photo: Supplied

Panini ed espresso di giorno, aperitivo di pomeriggio e cocktail bar di notte? Questa la nuova offerta di Vince Lombardo e Stefano Catino nel loro locale Sammy Jnr in King Street. Il locale, che aprirà all’inizio di Marzo, si concentrerà sui cocktail alla spina e sul lavoro di interior design dell’architetto delle star George Livissianis. 

66 King Street, Sydney, maybesammy.com

 

Sergeant Lok 

Il sito della vecchia stazione di polizia di Rocks che ospitava i marinai Thai scomparsi, ma non dimenticati rivive oggi come un moderno ristorante cinese che prende il nome dal famoso poliziotto corrotto di Hong Kong, Lui Lok, che terrorizzò la città negli anni ’60 e ’70. Tofu fatto in casa, manzo glassato allo shaoxing e anatra affumicata e alla brace nel menu. 

127 George Street, The Rocks, sergeantlok.com.au

 

Hubert

Il ristorante francese Hubert ha riportato in vita il pranzo a tre martini dimenticato da tempo: un’istituzione nata negli anni ’50 che morì con l’introduzione della tassa sugli alcolici nel 1986. Le porte di Hubert si aprono ogni giovedì e venerdì a mezzogiorno 11$ a martini taylormade. Disponibili anche gin, vodka, shakerato, mescolato, una scorza di limone, con ghiaccio, cipolline o, come suggeriscono, “guarnito con abbastanza olive da poterlo chiamare pranzo”. Ordina mezza aragosta, una bistecca, tre martini e che abbia inizio il week-end.

15 Bligh Street, Sydney, restauranthubert.com

 

Quay

Brick chicken with fragrant lime and barberries at Woodcut. Photo: Edwina Pickles

Lo chef Peter Gilmore è stato impegnato lavorando dietro le quinte per apportare alcune sostanziali modifiche al menu. Bellezza e complessità sono i nomi del gioco nel piatto. Degno di nota il guanciale di maiale cotto lentamente adagiato in crema pasticcera e salame di maiale nero. Data la difficoltà di accaparrarsi un tavolo in uno dei migliori ristoranti d’Australia vale la pena di abbinare anche la selezione di vini del sommelier.

Upper level, Overseas Passenger Terminal, The Rocks, quay.com.au

 

Woodcut

Ross e Sunny Lusted si sono trasferiti nel loro nuovo ristorante e hanno iniziato a cucinare un ampio menu usando i poteri del legno, del carbone di legna e del vapore e hanno ottenuto una recensione 16/20 dal critico di ristoranti Good Food Terry Durack . Ci si prepari a gustare spiedini di cagliata pressata con funghi enoki, pipis al vapore aromatizzati al vadouvan, serviti con ceci e foglie di ceci, anatra maremmana speziata e pollo alla griglia con lime. 

Crown Sydney, livello 1, 1 Barangaroo Avenue, Barangaroo, crownsydney.com.au

 

Fonte: goodfood