Le patate gratinate più buone del mondo: ecco la ricetta iconica del gratin di patate di Pierre Koffmann

La ricetta è quella di Pierre Koffmann, chef francese passato per la scuola dei fratelli Roux, approdato oltremanica nel 1971, a 23 anni, in forze prima a le Gavroche, poi al Waterside Inn.

0
358
La Ricetta

Un comfort food versatile, ideale per accompagnare le pietanze sostanziose dei primi freddi, arrosti, stufati e selvaggina. La ricetta è quella di Pierre Koffmann, chef francese passato per la scuola dei fratelli Roux, approdato oltremanica nel 1971, a 23 anni, in forze prima a le Gavroche, poi al Waterside Inn. Patron dal 1977 de La Tante Claire, tristellato dal 1993, ha visto passare per le sue cucine Gordon Ramsay e Marco Pierre White, la cui ricetta preferita in assoluto era proprio il suo piedino di maiale. Uno snodo cruciale nel traffico convulso dei talenti, chiuso nel 2003 dopo la morte dell’amata moglie Annie.

 

Ingredienti per 4 persone

8 patate grandi

500 ml di panna

10 g di burro

1 spicchio di aglio

Noce moscata

Sale marino e pepe nero di mulinello

 

Procedimento

Preriscaldare il forno a 140 °C. Pelare le patate e tagliarle a fettine molto fini. Lasciarle scolare in un colino. Spolverizzarle di sale e farle riposare per 15-20 minuti.

Nel frattempo scaldare la panna in una padella profonda a fuoco basso, fino a farla sobbollire, senza smettere di mescolare. Condire con sale, pepe e una grattata di noce moscata.

Prendere una pirofila bassa e poco profonda, imburrarla e passare lo spicchio d’aglio tagliato a metà su tutta la superficie. Afferrare le patate una manciata alla volta, strizzandole per eliminare il liquido e l’amido in eccesso, e disporle nella pirofila. Versare dolcemente la panna in modo da coprirle appena.

Cuocere nel forno per circa 1 ora, controllando con la punta di un coltello, fino a doratura. Servire fumante.

Fonte: finedininglovers.com