Come fare la ricotta a casa, dal latte alla cagliata

Quando si pensa a questo tipo di ricette la preoccupazione è quella che richieda troppo tempo, in realtà però la preparazione della ricotta in casa richiede una mezza giornata, il tempo giusto da dedicare per una sana alimentazione che dura nel tempo.

0
1407
Ricotta ricetta
La Ricetta

Quando si pensa a questo tipo di ricette la preoccupazione è quella che richieda troppo tempo, in realtà però la preparazione della ricotta in casa richiede una mezza giornata, il tempo giusto da dedicare per una sana alimentazione che dura nel tempo.

Contrariamente a quanto si possa pensare questo alimento è poco calorico, infatti l’apporto energetico è di circa 174 kcal per 100 g, dunque un alimento adatto a una dieta sana ed equilibrata.

La ricotta non è un vero e proprio formaggio, bensì un latticino in quanto perché è ottenuta riscaldando il siero residuato dalla lavorazione del formaggio.

Nel primo stadio infatti si ottiene una cagliata, dalla quale si può fare una buona mozzarella, nel secondo stadio sul fuoco il siero di latte diventa ricotta, da cui il nome per via della doppia cottura.

Ingredienti per preparare 250 g di ricotta in casa

  • 1 l di latte fresco (meglio se “del contadino”);
  • 1 cucchiaino scarso di sale;
  • 3 cucchiai di succo di limone;
  • 1 cucchiaino di yogurt bianco.

Procedimento

Versare il latte in una pentola capiente in acciaio (l’alluminio potrebbe alterare il risultato creando acidità) e portarlo ad ebollizione. Raggiunti max i 40° togliere il latte dal fuoco e aggiungere il cucchiaino di yogurt bianco per poi mescolare con un mestolo di legno.

Coprire la pentola con un panno e lasciare riposare il composto per un’ora e si otterrà il latte condensato. A questo punto tagliare il composto lasciandolo all’interno della pentola stessa e far riposare per altri 20 minuti.

Questa procedura permette al siero di salire in superficie, quindi mescolare con una frusta per frantumare i pezzi più piccoli e farne dei fiocchi. Dopodiché raccogliere in un colino i fiocchi di latte e separare la parte solida (la cagliata) da quella liquida (il siero).

La cagliata è già un ottimo prodotto dalla consistenza simile alla ricotta, anche questa si può gustare fredda dopo 3 o 4 ore di riposo in frigo. Lavorato è possibile fare la mozzarella (se è latte di mucca) o un formaggio fresco di ottima qualità.

Per fare la ricotta, dopo averlo passato al colino, mettere nuovamente sul fuoco il siero fino alla temperatura richiesta a seconda del tipo di latte: se il latte è di mucca raggiungere i 90°, mentre se è di capra o pecora (un latte più grasso) bastano anche 80°.

Raggiunto la temperatura aggiungere il sale e il succo di limone precedentemente spremuto e girare con il mestolo. Dopo qualche minuto il latte inizierà a condensarsi. Quando tutti i fiocchi di latte saranno a galla spegnere il fuoco e continuare a mescolare per favorire la condensazione.

Raccogliere i fiocchi in uno stampino per ricotta, pressare quanto si desidera e lasciare riposare. Quanto più la ricotta viene colata più il risultato sarà asciutto, al contrario sarà più umido e morbido.

Dopo qualche ora di riposo in frigorifero sarà pronta da gustare con un buon miele di cardo o aceto balsamico. Aromatizzando la ricotta homemade nello stampino con erbe, spezie o la scorza del limone si può avere una ricetta unica e gustosa, perfetta anche al cucchiaio o con insalata e pomodori.

Foto di copertina di Spruce Eats