Heston Blumenthal: il ristorante di Melbourne che porta il suo nome deve 4,5 milioni di dollari al personale

Un rapporto dei creditori della società madre di Heston, Tipsy Cake, rivela un insufficiente pagamento sistematico dei dipendenti che potrebbe sottovalutare gli arretrati

0
2215
La Notizia

Dinner by Heston, il ristorante di Melbourne che porta il nome dell’estroso chef stellato inglese, ma che non è di sua proprietà, deve al personale almeno 4,5 milioni di dollari australiani (pari a 2,7 milioni di euro) in salari non pagati, dopo aver sistematicamente sottopagato i dipendenti fin dall’apertura nel 2015. A rivelarlo è un rapporto dei creditori, finito nella redazione del “Sydney Morning Herald” e pubblicato dal quotidiano australiano.

Tipsy Cake Pty Ltd, proprietaria di Dinner by Heston, è attualmente sotto amministrazione controllata di BRI Ferrier, che stima il debito complessivo della società in £ 4,125 milioni, causato soprattutto dal pagamento insufficiente dei dipendenti, per un periodo di quattro anni. In pratica dall’inizio dell’attività fino al giugno 2019, quando le condizioni di lavoro sono state modificate, per conformarsi alla legislazione sul lavoro.

Il “furto” dei salari non è un crimine ai sensi della legge australiana e i dipendenti sottopagati dai ristoranti sono generalmente costretti a ricorrere ad azioni civili, per ottenere il rimborso. Il Garante del Lavoro del Paese (il Fair Work Ombudsman) ha avviato un’indagine sulle pratiche salariali di Tipsy Cake, dopo un’inchiesta del “Sydney Morning Herald” sugli straordinari non retribuiti. Nel frattempo, la società prima di Natale ha nominato i liquidatori, subito dopo aver mancato una scadenza per i salari dovuti.

Il rapporto di BRI Ferrier mostra anche che Crown Casino, proprietario nominale del ristorante, paga solo 1 dollaro australiano all’anno (pari a 0,62 euro) in affitto, mentre spende 1 milione l’anno per la proprietà intellettuale di Dinner by Heston, inclusi il nome e le ricette; soldi che finiscono nel paradiso fiscale di Nevis sul conto di Bacon and Egg Ice Cream Limited. A quanto pare una serie di scatole cinesi, cui è difficile risalire ai reali possessori. Heston Blumenthal ha sempre smentito di essere il proprietario del ristorante, nonostante Dinner by Heston London – con le sue due stelle Michelin – e il ristorante di Melbourne siano indissolubilmenti legati al suo nome e alla sua cucina. La linea difensiva dello chef è rimasta la stessa: «dal 2006 non ha più la proprietà di alcuna attività di ristorazione in giro per il mondo».

Una dichiarazione di Crown Casino chiarisce che il ristorante chiuderà presto: «Tipsy Cake ha chiesto al Tribunale di nominare un liquidatore, sulla base del fatto che è insolvente. In queste circostanze, Crown Casino ha preso provvedimenti per porre fine alla locazione. Poiché la domanda di liquidazione è ora all’esame del Tribunale, Crown Casino non farà ulteriori commenti in merito alla nomina del liquidatore».

In generale, i progetti ristorativi con il nome di Heston Blumenthal stanno passando un brutto momento, del resto come lo stesso Blumenthal. Ashley Palmer-Watts, l’architetto del successo londinese di Heston, ha lasciato il gruppo alla fine dell’anno scorso. Lo stesso chef è finito al centro di aspre polemiche per un recente commento sessista sull’incapacità delle donne di affrontare il lavoro in cucina. Altre polemiche sono state innescate da un articolo agiografico, apparso su “Esquire”, nel Regno Unito, che nel tracciare il profilo del cuoco non ha affrontato le polemiche suscitate dal commento sessista e ha taciuto sulla delicata situazione in corso a Melbourne. Tipsy Cake Pty Ltd finora non ha rilasciato dichiarazioni in merito.