Come pagare 5000 dollari per una bistecca d’oro non ordinata? Ci pensa Salt Bae

La disavventura di Duane Miranda costretto a pagare un conto di 5000 dollari nella steakhouse dello chef turco

0
41971
La Notizia

Quando il 30 dicembre scorso a Miami, nella steakhouse di Salt Bae, istrionico chef turco sempre al centro di polemiche, Duane Miranda ha rifiutato di pagare una cifra astronomica per alcune bistecche completamente rivestite di oro edibile, che non avrebbe ordinato, il personale di sala ha immediatamente avvertito la polizia. Nonostante fosse abituato ai ristoranti costosi e ai conti salati e nonostante avesse in passato pagato 50 dollari per un branzino, 30 per una buona burrata italiana e 35 per una tartare di carne, agli agenti Miranda ha dichiarato di essere rimasto scioccato al momento del conto. Non si sarebbe aspettato di dover pagare un conto di 5000 dollari, dove spiccavano in bella vista la cifra di 2.000 dollari per due ribeyes tomahawk di carne Wagyu, rivestite in oro edibile 24 carati, e quella di 1.000 dollari per un carré di agnello sempre placcato in oro edibile.

Al giornale locale Duane Miranda ha dichiarato che la carne servita era perfetta, peccato che lui avesse ordinato le versioni economiche, quelle al prezzo di 275 dollari l’una per il ribeye tomahawk e di 210 dollari per il carré di agnello, pensando che le versioni placcate in oro arrivate al tavolo fossero parte di una presentazione standard. L’accusa che Miranda ha rivolto al personale di sala del ristorante di Miami, il Nusr-Et Steakhouse, è che stessero nuovamente approfittando della situazione, dato che le Forze dell’Ordine cittadine sarebbero state contattate ben 11 volte in meno di due anni per controversie di fatturazione.

Dopo un’ora di serrate discussioni con la polizia, Duane Miranda ha dovuto pagare il conto, ma ha dichiarato di essere pronto a ricorrere in tutte le sedi per ottenere giustizia. Il suo primo passo sarà quello di far analizzare le ossa della bistecca placcata in oro e il carré di agnello, per verificare se sono effettivamente di 24 carati come scritto sul menù. La morale di questa incredibile storia è che se avete ragione o meno, e vi portano qualcosa che non avete ordinato, oltre a rimarcare immediatamente l’errore e non toccare il cibo, non si va in un ristorante di Salt Bae se non si è attrezzati economicamente, dato che il menù è estremamente costoso. Questo bisognerà tenerlo bene a mente visto che è stata annunciata la prossima apertura a Milano di uno dei suoi ristoranti.