JRE Italia 2019: ecco tutti i nuovi ingressi

A San Patrignano il XXVI Congresso dell’associazione di cuochi presieduta da Luca Marchini

0
2016
JRE 2019
La Notizia

Il contesto in cui quest’anno si celebra la ventiseiesima edizione del congresso nazionale degli Jeunes Restaurateurs d’Europe italiani ha un’importante valenza simbolica: a ospitare il momento di condivisione annuale dell’associazione è infatti la comunità di San Patrignano a Coriano (RN), una grande famiglia fondata da Vincenzo Muccioli che da quarant’anni accoglie giovani con problemi di tossicodipendenza, dando loro una casa e la possibilità di studiare, imparare un mestiere e rientrare a pieno titolo nella società.

Come ha dichiarato il presidente Luca Marchini: “Queste due giornate (la prima dedicata all’assemblea presso lo storico Grand Hotel di Rimini) rappresentano l’occasione per ritrovarci, confrontarci, fare il punto sui progetti attuali puntando l’attenzione sulla strada di domani. E proprio guardando al domani abbiamo scelto di vivere a San Patrignano questo momento, in un luogo dalla lunga e significativa storia nel campo dell’aiuto e del sostegno sociale, della speranza e della progettualità“. Occasione per comunicare progressi e iniziative dell’associazione, nel corso del congresso sono stati presentati anche i nuovi membri, in tutto quattro. Si tratta di due piemontesi, un lombardo e un laziale.

A partire da Giorgio Bartolucci di Atelier Restaurant a Domodossola (VB) all’interno dello storico Hotel Eurossola, classe 1979, con la sua cucina piemontese ridisegnata in chiave moderna e rispettosa del territorio.

Ecco quindi Cesare Grandi de La Limonaia a Torino che di sé scrive: “tra i fornelli ho trovato il mio mondo perfetto, qualcosa che dia un senso al mio essere, che mi faccia sprigionare una fantasia incredibile e una pazienza inaspettata.”

A Como ha invece sede Feel Como di Federico Beretta, il quale è un cuoco che usa solo materia prima locale e di stagione, proveniente da piccoli produttori, allevatori e pescatori rigorosamente d’acqua dolce.

Dal nord al centro con Simone Nardoni di Essenza a Terracina (LT). Nato nel 1987, dopo qualche esperienza tra estero e nord Italia decide di tornare a casa per realizzare il sogno del suo concetto di ristorazione, che lui descrive come “l’abbandono del superfluo e l’esaltazione del concreto”.