Ben Shewry: cucina naturale contemporanea nella lontana Melbourne

0
8

Un forte legame

con il proprio territorio ed i prodotti da esso offerti, spesso spontaneamente; sembra questo oramai il filone gastronomico più in voga nel pianeta, con un numero di adepti cucinieri sempre maggiore e disseminati per tutto il Globo. Cosi avviene anche nella lontana Melbourne, seconda città australiana e tra le più vivibili al mondo, dove lo chef Ben Shewry personifica appieno tale filosofia, per di più

 

accentuata dal forte legame con il suo territorio d’origine.

Nato e cresciuto nelle suggestive zone rurali del Nord Taranaki, sulla frastagliata costa occidentale della North Island, “l’ Isola del Nord” o “Te Ika-a-Maui”, una delle due principali della Nuova Zelanda, Ben già da bambino si divertiva a cucinare il pesce che pescava insieme alle erbe spontanee del luogo. E’ cosi che ha inconsciamente plasmato quel legame divenuto poi indissolubile con la natura e la sua spontaneità, tangibile punto di forza

 

senza compromessi della sua cucina evocativa, magistralmente eseguita nel ristorante Attica di Ripponlea, appena a sud dal centro di Melbourne.

Pears and maidenii

Walnut in its shell

The Industrious Beet

Per Ben il cibo è molto più di un semplice elemento da consumare, esso ha un significato profondo legato alla memoria, per questo ritiene debba essere un veicolo evocativo, emozionale e stimolante, capace di richiamare tutti i sensi.

Per ottenere un tale risultato è dunque importante la purezza dell’ingrediente, perciò Ben ha deciso di creare un orto personale nella sua casa di Bellarine Peninsula nel Victoria, una località adiacente al mare che offre parecchie varietà di piante selvatiche commestibili e ortaggi, che raccoglie a mano tutte le mattine prima di mettersi in viaggio verso il ristorante.

Cucumbers, sauce of burnet and dried river trout

Crab and eleven basils

Potato cooked in the earth it was grown

Così la cucina di Shewry prende spunto dalla sua infanzia e dalla natura stessa: il vulcano, i fiumi, il mare e la flora autoctona che caratterizza Taranaki, paesaggio che lo ha cresciuto, oltreché dai luoghi attuali, palesandosi attraverso piatti brillanti e originali, sofisticati ed evoluti ma profondamente legati alla sua terra.

Autore: Pietro Pio Pitzalis

 

Attica Restaurant

74 glen eira road – ripponlea, vic 3185

Tel:

+61 3 9530 0111

+61 3 9530 0111

Mail:

Meet@attica.com.au

Il sito web del ristorante attica

You’ll need skype credit

Free via skype

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here