Rafael Nadal, da tennista a imprenditore di hotel: il campione si reinventa

Non smette di sorprendere, Rafael Nadal: il campione del tennis ha deciso di intraprendere un nuovo progetto alberghiero che vedrà sorgere 20 hotel in 5 anni. Come saranno?

0
432
La notizia

Dal tennis ai grandi hotel, Rafael Nadal non smentisce i suoi gusti pretenziosi con un nuovo progetto che con lo sport non ha niente a che fare. Il tennista originario di Maiorca sta infatti cooperando con il gruppo Meliá per aprire una lussuosa catena di alberghi. Il marchio del campione spagnolo si chiamerà Zel e, per restare coerente con le sue origini, il tema ricorrente di filosofia e strutture sarà l’ambiente mediterraneo.

@Getty Images

Da viaggiatore globale, il lancio di un mio marchio alberghiero è un progetto che avevo in mente da molto tempo”, ha dichiarato Nadal. “Zel è sinonimo di sentirsi bene in ogni momento e godersi la vita come la viviamo in tutto il Mediterraneo.” L’inaugurazione del primo hotel è alle porte: la sede di Maiorca vedrà la luce già quest’anno e il piano è di proseguire arrivando a raggiungere il traguardo di 20 alberghi entro i prossimi 5 anni. L’espansione coinvolgerà l’Europa, il Medio Oriente, l’Asia e le Americhe.

@OSCAR DEL POZO – AFP

Le strutture, neanche a dirlo, si rivolgono a un pubblico amante del lusso e della bella vita e gli avventori potranno usufruire di un pacchetto differenziato di esperienze per tutti i gusti, dal benessere agli eventi gourmet. Non mancheranno ristoranti interni e pop-up capaci di esaltare la cucina autoctona, mentre il design viene definito “informale”, per ricreare l’atmosfera di una “casa lontana da casa”.

”Sono sicuro che Zel sarà un grande successo, raggiungerà una crescita considerevole e verrà apprezzato da tutti i nostri ospiti: alla fine è questo il motivo per cui lo stiamo creando”, ha aggiunto Nadal. Tra i servizi spicca anche la possibilità di allenarsi con un personal trainer specializzato. Chissà che il celebre tennista non decida di fare qualche “comparsa”!

Fonte: robbreport.mx

Trovi qui l’articolo cliccabile

In copertina una sede del gruppo Melià