Il cocktail bar con i drink più creativi e scenografici del mondo: l’arte liquida di Salmon Guru

Creatività e voglia di stupire: il Salmon Guru di Diego Cabrera propone ai clienti veri e propri cocktail da antologia. Il risultato? Un servizio a cinque stelle in un ambiente informale come quello dei moderni cocktail bar.

0
117
La notizia

È partito il conto alla rovescia per l’attesissima cerimonia del The World’s 50 Best Bars 2021 che si terrà martedì 7 dicembre a Londra. In tutto il mondo si guarda con attenzione a quelli che saranno i primi cinquanta migliori bar del mondo e con essi le drink list che faranno tendenza nel 2022.

Tra i grandi protagonisti di questa nuova edizione c’è il Salmon Guru, cocktail bar vincitore del Michter’s Art of Hospitality Award. Come recita il premio, il locale del “maestro cocteleroDiego Cabrera è focalizzato sull’accoglienza del cliente, nel senso che tutto verte intorno all’ospite.

Tutto al Salmon Guru è pensato per l’ospite. Dai drink stravaganti alla lounge illuminata al neon, ogni dettaglio è pensato per garantire agli avventori una visita indimenticabile”, rivela Cabrera. “Penso che questo sia uno degli anni più importanti della mia vita, perché abbiamo lavorato molto duramente e quando i responsabili del 50 Best Bars mi hanno chiamato per dire che avevamo vinto questo prestigioso premio abbiamo pianto tutti insieme”.

Come tutti i cocktail bar e i locali del mondo che si dedicano all’ospitalità, il team di Salmon Guru ha avuto un 2020 molto difficile a causa del lungo blocco imposto dal Governo spagnolo per la pandemia e dei pochi sostegni concessi al commercio. “Tutto il 2020 è stato difficile. Siamo stati contenti di rivedere i nostri clienti alla fine del blocco, quando le restrizioni sono terminate a Madrid. Oggi devo dire che abbiamo più ospiti rispetto a prima e speriamo che i numeri continuino a crescere”. Il merito va alla filosofia di Cabrera, che durante il lockdown ha accolto all’interno del locale piccoli produttori e artigiani locali, per creare aree dedicate e dare loro la possibilità di presentare i loro articoli. Una forma di solidarietà inusuale che è stata molto apprezzata da tante persone.

Entrare in Salmon Guru è un piacere per gli occhi. Ognuna delle tre sale principali è decorata con un tema e un’atmosfera diversi. Lo spazio principale ospita un ampio bar dall’atmosfera tropicale, in linea con le bevande stesse, utilizzando spunti visivi originali come le raganelle fosforescenti; mentre una sala più piccola trasmette il fascino dell’età d’oro di Hollywood. Il preferito di Cabrera è il terzo spazio, semi privato, ispirato ai fumetti vintage.

Quando abbiamo creato quest’area anni fa, la gente pensava che fossimo dei pazzi”, sorride oggi Cabrera. “Invece è il mio preferito, perché è molto creativo. Anche se al primo impatto può essere straniante. Sebbene la planimetria possa essere labirintica, i volti amichevoli del team del Salmon Guru sono lì per rassicurare e accompagnare nel percorso. Il mio ideale è far sentire la gente come se si trovasse a casa propria. Voglio che tutti conoscano il nome delle persone che ci frequentano, le quali si devono sentire come in famiglia”. Il risultato è un servizio a cinque stelle in un ambiente informale.

Per la riapertura del Salmon Guru alla fine del lockdown, Cabrera ha voluto che il team facesse un ulteriore sforzo per presentare cocktail ancora più fantasiosi. Sono stati così creati drink completamente nuovi con nomi evocativi come Sour, Powerful e Crazy Things, ciascuno dei quali è divertente in modo stravagante, ma che racconta anche una storia. “Penso che il nostro menu sia davvero originale. Non solo nei cocktail, ma anche negli strumenti e nei bicchieri che accompagnano tali cocktail”, spiega Diego Cabrera.

I bicchieri sono realizzati su misura e sono adatti per presentare delle creazioni liquide innovative come il Flower Power 3.0, una miscela di vodka, ibisco, fiori d’arancio e purea di frutto della passione, che si deve suggere da una rana pescatrice a bocca aperta.

Un altro cocktail evento della nuova drink list è il Dragon Daughter. Il bicchiere squamoso e dorato è pieno di rum, frutta secca e sciroppo di horchata, mescolati con purea di frutto della passione e succo d’ananas. A Cabrera non dispiace portare le cose al limite, per provocare shock nel cliente e lasciare negli ospiti esperienze memorabili.

Fonte: theworlds50best.com

Foto: Crediti Salmon Guru Madrid