Il miglior formaggio del mondo non è italiano, ma spagnolo: ecco i vincitori del World Cheese Awards 2021

A vincere il World Cheese Awards 2021 è una delle più antiche espressioni di fermentazione lattica spagnola. Ha conquistato la giuria grazie alla sua consistenza semi-morbida, cremosa e fondente al palato.

0
554
La notizia

È spagnolo il miglior formaggio del mondo. Il riconoscimento è stato assegnato lo scorso 2 novembre in occasione del concorso World Cheese Awards ed è andato ad una forma prodotta nella provincia di Jaén dal caseificio Lácteos Romero Peláez, più conosciuto come Quesos y Besos. “Siamo un caseificio molto piccolo dove lavorano solo 6 persone, per questo siamo rimasti sorpresi quando la giuria ha eletto il nostro Olavidia il miglior formaggio del mondo”, ha detto emozionata Silvia Peláez, titolare con il compagno Paco Romero dell’azienda casearia.

Il formaggio Olavidia, il cui nome fa riferimento al territorio ricco di uliveti della provincia di Jaén, ha gareggiato contro 4.079 formaggi, provenienti da 45 paesi del mondo, arrivando primo dopo aver ottenuto un Super Oro al primo turno ed essere stato inserito tra gli 88 finalisti. Olavidia è un formaggio di capra pastorizzato prodotto a Guarromán, luogo dove si trova il caseificio. È caratterizzato dall’avere al centro della forma una striscia nera, riconducibile all’azione della muffa penicillium candidum, e intorno cenere di nocciolo di oliva, nel quale matura il prodotto. Olavidia rappresenta una delle più antiche espressioni di fermentazione del formaggio asturiano e spagnolo, fatto con i batteri lattici indigeni del latte, con una perdita spontanea di parte del siero e una lenta pastorizzazione.

Secondo i 230 giurati dei World Cheese Awards, Olavidia ha ottenuto il primo premio grazie al profumo di funghi di bosco, con sfumature di fondo inequivocabilmente caprine, e alla consistenza semi-morbida, cremosa, fondente e seducente al palato. Il latte con cui viene prodotto proviene dal bestiame allevato dal padre di Romero, perché per il caseificio Quesos y Besos è importante che la filiera sia controllata e garantita. “Siamo un caseificio di famiglia e continueremo ad interpretare i nostri prodotti in questa maniera”, ha spiegato Peláez che è salita sul palco dell’Auditorium del Centro Conferenze ed Esposizioni di Oviedo.

 

Il caseificio Quesos y Besos è nato appena 4 anni fa dalla convinzione dei titolari di continuare l’attività di famiglia, attuando un ricambio generazionale. “Dopo 17 anni di lavoro in grandi aziende, abbiamo completamente cambiato la nostra vita. Volevamo tornare alle radici e far crescere i nostri figli come siamo cresciuti noi nei campi. Proveniamo da una famiglia di agricoltori e allevatori”, ha aggiunto Peláez. Nel 2018 il formaggio Olavidia era stato proclamato vincitore del Campionato Gourmetquesos, facendosi notare tra gli oltre 800 formaggi in concorso. “Ora che è campione del mondo, non ho parole per definire cosa significhi per noi”, ha concluso Peláez quasi tra le lacrime.

Ad aggiudicarsi il secondo posto, con un totale di 98 punti, è stata la Francia, che ha concorso con un formaggio a pasta molle della Fromagerie Berthaut, aromatizzato e bagnato con il Marc Bourgogne. Per l’Italia, tra gli altri era in gara il Parmigiano Reggiano con ben 96 diversi caseifici DOP. Nel corso dell’evento è stata anche esposta una forma di Parmigiano Reggiano di 21 anni, che è stata messa all’asta.

Fonte: lavanguardia.com

La classifica completa dei World Cheese Awards 2021

Foto Olavidia: Crediti Quesos Y Besos