I grandi pasticceri uniti nel segno dell’innovazione: AMPI scrive il futuro dell’arte dolciaria italiana

L’Accademia Maestri Pasticceri Italiani torna a riunirsi con un Simposio incentrato sulla formazione e la condivisione. Messaggi di rinnovamento e grandi ospiti: il pasticcere spagnolo Jordi Bordas e i neocampioni italiani della Coupe du Monde de la Pâtisserie 2021.

0
39
La Notizia

Messaggi di rinnovamento, in un cammino di crescita condiviso, che danno il via al nuovo corso intrapreso da AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani: questa l’essenza del tradizionale Simposio che l’Accademia organizza per ritrovarsi e confrontarsi. Tre giorni di formazione e scambio all’insegna della ripartenza dell’eccellenza della pasticceria italiana e internazionale.

Ad ospitare il primo “Simposio Formativo AMPI” è stata ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Un binomio fondato sull’alta formazione, la promozione del patrimonio agroalimentare italiano, il continuo miglioramento, la cultura dell’ospitalità, l’innovazione e il futuro. Ed è proprio lo sguardo che parte dalla tradizione per guardare al domani, il filo conduttore che ha mosso questo appuntamento, la volontà di rimanere legati alla storicità dell’evento riservando una propensione attenta all’innovazione. Questo il nuovo corso dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, cominciato con l’elezione del Direttivo avvenuto nel mese di giugno.

E poi c’è l’apertura verso le nuove generazioni e il superamento dei confini nazionali. Il Simposio Formativo AMPI, infatti, ha dialogato anche con l’estero: il Campione del Mondo di Pasticceria 2011 – lo spagnolo Jordi Bordas – ospite internazionale nella terza e ultima giornata di lavori. Ospite della prima giornata è stato Francesco Boccia, Accademico AMPI e Campione del Mondo di Pasticceria nel 2015, con una lezione incentrata sul tema del cioccolato. Nella seconda giornata, è stato il turno di Leonardo Di Carlo, docente e consulente internazionale.

Questo è un Simposio molto speciale – dichiara Salvatore De Riso, Presidente AMPI – arriva dopo un periodo complesso come sono sempre i momenti di cambiamento e ripartenza. Ora è il momento di guardare avanti, grati e responsabili della storia che ci precede, ma desiderosi di scriverne un’altra. Abbiamo davanti molto lavoro ma l’entusiasmo che attraversa tutta l’Accademia, la voglia di fare bene, il senso di responsabilità nei confronti di un intero settore che ognuno di noi sente ci rendono fiduciosi. Ampi sarà la casa della pasticceria italiana, una casa fatta di eccellenza e condivisione. Per questo il nostro nuovo linguaggio sarà sempre ‘al plurale’. Gli Accademici sono l’espressione migliore di tutte le possibili declinazioni dell’arte dolce italiana. Ampi sarà anche la casa dei giovani. Sono la nostra risorsa, il futuro del nostro settore. Abbiamo progetti speciali per loro. Vogliamo essere strumento di formazione e reale supporto. L’obiettivo è di creare un progetto nuovo ‘Ampi giovani’ che metta a terra tutte le azioni in campo”.

Crediti Pasticceria Sal De Riso Minori

Tra i presenti Alessandro Dalmasso, coordinatore della squadra italiana e Presidente del Club della Coupe du Monde de la Patisserie sezione Italia, e Giuseppe Amato, in giuria nell’ultima edizione della Coupe du Monde de la Patisserie, svoltasi a Lione il 24 e 25 settembre scorsi, che ha visto il trionfo della squadra italiana. Presenti anche Andrea Restuccia, Massimo Pica e Lorenzo Puca, neo Campioni del Mondo di Pasticceria, come ospiti del Simposio Formativo, che hanno raccontato e trasmesso le emozioni di una ambita vittoria.

Chi sono i Maestri Pasticceri AMPI

Salvatore De Riso, Presidente Accademia Maestri Pasticceri Italiani;

Santi Palazzolo e Paolo Sacchetti, Vicepresidenti;

Massimo Alverà, Giuseppe Amato, Alessandro Dalmasso, Denis Dianin, Sandro Ferretti, Salvatore Gabbiano, Carlo Pozza e Andrea Urbani, Consiglieri

Tutti i restanti Maestri Pasticceri in ordine alfabetico:

Massimo Albanese, Francesco Boccia, Silvia Federica Boldetti, Alessandro Busato, Fabrizio Camplone, Roberto Cantolacqua Ripani, Salvatore Cappello, Giancarlo Cortinovis, Diego Crosara, Antonio Daloiso, Carmine Di Donna, Marco Ercoles, Riccardo Ferracina, Fabrizio Fiorani, Emmanuele Forcone, Claudio Marcozzi, Sandro Maritani, Pietro Moffa, Giambattista Montanari, Giovanni Pace, Riccardo Patalani, Gary Rulli, Maurizio Santin, Biagio Settepani, Gianni Tomasi, Gabriele Vannucci, Stefano Zizzola.